Militari di truppa

​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​

​La legge n. 226 del 23/8/2004 ha stabilito la sospensione del servizio di leva e l'introduzione della figura del Volontario in Ferma Prefissata (VFP) di uno e quattro anni. Il Volontario in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) rappresenta il completamento della professionalizzazione della Forza Armata. L'accesso alle carriere iniziali nelle Forze Armate parte da questo ruolo.

​​

La selezione avviene presso il "​Centro di Selezione​" più vicino alla residenza del candidato. Successivamente alla fase di selezione i giovani vengono avviati ai Reparti di addestramento​ ​dislocati su tutta Italia. Al termine della fase di addestramento viene assegnato l'incarico, che, a seconda delle attitudini può riguardare l'area logistica o l'area operativa, presso il reparto di destinazione. Qui i soldati acquisiscono, tra l'altro, la capacità di operare con i moderni mezzi tecnologici impiegati dall'Esercito del ventunesimo secolo.​


Al termine della ferma nell'Esercito ai soldati Volontari in Ferma Prefissata di un anno si aprono interessanti scenari di impiego: la possibilità di proseguire, per esempio, la propria crescita professionale nell'Esercito e nelle altre Forze Armate. Oppure di accedere ai concorsi nel Corpo Militare della Croce Rossa Italiana, nella Polizia di Stato, nei Carabinieri, nella Guardia di Finanza, nella Polizia Penitenziaria e nel Corpo nazionale dei Vigili del fuoco. ​


Bandi di concorso per il reclutamento di personale militare.
Avviso per i candidati
Gentili concorrenti,

Si rammenta che le dichiarazioni non veritiere rilasciate sotto la propria responsabilità ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 comporteranno l'esclusione dal concorso e saranno punite ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, previa segnalazione all'autorità giudiziaria.