VFP 4 Atleta

​​​​​​​​La qualifica di «atleta», si acquisisce al superamento di apposito concorso pubblico, annualmente bandito dal Ministero della Difesa. La partecipazione è aperta a uomini e donne che abbiano compiuto il 17° anno di età e non aver superato il 35°.
All’atto della pubblicazione del bando sul sito www.esercito.difesa.it, gli aspiranti atleti devono avere conseguito nella disciplina/specialità messa a concorso, risultati agonistici almeno di livello nazionale certificati dal CONI o dalle Federazioni Sportive Nazionali ovvero, per le discipline sportive non federate o affiliate al CONI, dal Comitato Sportivo Militare.

GAZZETTA UFFICIALE
Il Bando di Concorso viene pubblicato sulla GU 4^ serie speciale ed ha validità 30 giorni.

POSTI A CONCORSO
Il numero varia a seconda delle necessità di Forza Armata.

I REQUISITI
Gli aspiranti atleti devono avere conseguito nella disciplina/specialità prescelta, risultati agonistici almeno di livello nazionale certificati dal CONI o dalle federazioni sportive nazionali ovvero, per le discipline sportive non federate o affiliate al CONI, dal Comitato sportivo militare.
Il Concorso per Atleti Militari, è aperto a uomini e donne.
Aver compiuto il 17° anno di età e non aver superato il giorno di compimento del 35° anno di età.
I Candidati devono possedere requisiti di moralità e condotta incensurabile e devono possedere un diploma di istruzione secondaria di primo grado (III^ media).
Devono riportare l'esito negativo agli accertamenti diagnostici per l'abuso di alcool e per l'uso, anche saltuario od occasionale, di sostanze stupefacenti, nonché per l'utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico.
Non devono avere avuto procedimenti di proscioglimento d'autorità o d'ufficio.

LA DOMANDA
La domanda di partecipazione al concorso, il cui modello è pubblicato sul portale dei concorsi on-line del Ministero della Difesa dovrà essere compilata necessariamente on-line. (art. 4 del bando)​


Bandi di concorso per il reclutamento di personale militare.
Avviso per i candidati
Gentili concorrenti,

Si rammenta che le dichiarazioni non veritiere rilasciate sotto la propria responsabilità ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 comporteranno l'esclusione dal concorso e saranno punite ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, previa segnalazione all'autorità giudiziaria.