Esercitazione "Lampo 17"

L’esercitazione “Lampo 17” è una esercitazione nazionale di tipo Command Post Exercise/Live Exercise (CPX-LIVEX), che ha lo scopo di consolidare e incrementare la capacità dell’ Italian Joint Force Headquarters (ITA-JFHQ), unità di comando interforze proiettabile nell’ambito di operazioni in sostegno della pace e operazioni in risposta alle crisi, secondo quanto previsto dal Capitolo VII della Carta delle Nazioni Unite.
L’evento esercitativo consente, inoltre, di testare le capacità dell'ITA-JFHQ relativamente all’applicazione degli standard per la pianificazione e condotta di un’operazione per l’evacuazione di connazionali da aree di crisi ed emanazione della connessa documentazione operativa.

L’esercitazione prevede l’approntamento e l’immissione in area di crisi di un Operational Liaison and Reconnaissance Team/Forward Command Element (OLRT/FCE) che rappresenta la prima forma di contatto con i diversi attori presenti in un’area di operazione, in supporto alla missione diplomatica. L’attività addestrativa prevede altresì, l’esercizio del comando e controllo sugli assetti land/air/maritime assegnati, l’attivazione e gestione di un Centro di Controllo Evacuazione (CCE), nonché la verifica della funzionalità del Posto Comando per Operazioni Non Combatant Evacuation Operations (NEO), ovvero operazioni di evacuazione della popolazione civile.

In particolare, in questa fase della JS17, le esercitazioni “federate” sono:
  • la “LAMPO 17”, per l’Esercito;
  • la “MARE APERTO”, per la Marina Militare;
  • la “VEGA 17”, per l’Aeronautica Militare.
L’esercitazione JS17 è una esercitazione nazionale interforze, concepita per addestrare i comandi e le forze sulle diverse tipologie di missioni che potranno essere oggetto di future operazioni nazionali, multinazionali e di coalizione.
Integra più esercitazioni di Forza Armata con il preciso scopo di conseguire una maggiore interoperabilità, nonché di massimizzare il valore addestrativo mettendo insieme le diverse componenti dello strumento militare nazionale ed anche alcuni assetti di Paesi della NATO.

La prima parte dell’esercitazione si è svolta dal 10 al 15 giugno 2017 ed è stata del tipo Command Post Exercise/Computer Assisted Exercise (CPX/CAX).
La seconda, iniziata il 25 settembre, in forma CPX, proseguirà in forma LIVEX (con le truppe, a fuoco) dal 16 al 27 ottobre e prevede la pianificazione e la condotta di un’operazione, a livello operativo e tattico, per l’evacuazione di connazionali da un paese in situazione di grave crisi (Non combatant Evacuation Operation - NEO). Nell’ambito dell’esercitazione è previsto anche lo svolgimento di un’operazione anfibia, a livello tattico, finalizzata al conseguimento e alla certificazione della IOC (Interim Operational Capability) della Capacità Nazionale di Proiezione dal Mare (CNPM).