fonte: COMFOTER

Diversi gli interventi del personale militare durante il fine settimana appena concluso

Roma, diversi interventi da parte dell'Esercito di Strade Sicure

Durante il fine settimana scorso, l'Esercito, impiegato nell'Operazione "Strade Sicure" nella città di Roma, è stato impegnato in diversi interventi.

 

Al nodo di scambio metropolitano di "Anagnina", i militari sono intervenuti su segnalazione del personale ATAC (Azienda per i Trasporti Autoferrotranviari del Comune di Roma) perché un cittadino nigeriano si rifiutava di scendere da un autobus in sosta. Il soggetto, in evidente stato di ebbrezza, per tutta risposta ha colpito al volto un componente della pattuglia che prontamente ha provveduto ad immobilizzarlo e consegnarlo alle Forze dell'Ordine.

 

Durante la perquisizione, lo straniero è stato trovato in possesso di undici involucri di sostanza stupefacente (cocaina), per un peso totale di 4,40 gr., nascosti sotto la lingua.

 

Un'altra pattuglia, al rientro dal servizio, ha notato un uomo disteso sul manto stradale. Durante le fasi di primo soccorso si è notato che l'individuo era in evidente stato di ebbrezza. Il soggetto, un cittadino rumeno,  ha reagito colpendo al volto un membro della pattuglia. Anche in questo caso, si è provveduto ad immobilizzarlo e consegnarlo alle Forze di Polizia per le incombenze del caso.

 

Infine, nodo di scambio ferroviario "Tiburtina", i militari dell'Esercito nel corso della normale attività congiunta con le Forze dell'Ordine hanno fermato un cittadino ucraino in possesso di un coltello di circa 7 cm di lunghezza.​

condividi: