La NATO certifica la prontezza operativa del Multinational CIMIC Group.

Testate le capacità operative del Multinational CIMIC Group.

​Dopo due settimane di intensa attività, si è conclusa con successo la Combat Readiness Evaluation (CREVAL) del Multinational CIMIC Group, l'unità dell'Esercito, a valenza multinazionale ed interforze, specializzata in cooperazione civile-militare (CIMIC). La CREVAL è lo strumento principale di valutazione con il quale la NATO, attraverso una serie di verifiche, certifica la prontezza operativa dei Comandi e delle Unità dei Paesi dell'Alleanza Atlantica.

 

La valutazione della prontezza operativa del Multinational CIMIC Group, svolta da un team di esaminatori individuati dallo Stato Maggiore dell'Esercito, si è svolta attraverso la condotta di una esercitazione in cui sono state testate le capacità operative dell'Unità in aderenza ai severi standard richiesti dall'Alleanza Atlantica. Nello specifico, con una simulazione computerizzata (Command Post and Computer Assisted Exercise) e a seguito dell'inoltro di una serie di attivazioni che hanno riprodotto eventi/incidenti simili a quelli realmente gestiti in zona d'operazione, sono state verificate, per ogni settore (operazioni, logistica, personale, etc.) le procedure adottate, la documentazione prodotta nonché la tempistica d'intervento al fine di valutare la capacità complessiva dell'Unità di essere impiegata in tutto lo spettro delle operazioni NATO.

 

Contestualmente, nella giornata del 4 luglio scorso, alla presenza del Generale di Brigata Francesco Bindi – Comandante del Comando Genio – e dei rappresentanti del III Reparto dello Stato Maggiore Difesa, degli Stati Maggiori di Esercito ed Aeronautica, del Comando Operativo di Vertice Interforze e del Center of Excellence for Stability Police Units dell'Arma dei Carabinieri, sono stati consegnati i diplomi ai primi ʺOperatori CIMICʺ della Marina Militare e dell'Aeronautica in servizio presso il Multinational CIMIC Group.   

In qualità di polo di riferimento nazionale CIMIC, il Multinational CIMIC Group appronta ed enuclea il personale specializzato operante nelle principali missioni che vedono protagoniste le Forze Armate italiane.

 

Attualmente gli specialisti del MNCG sono impiegati in numerosi contesti internazionali: in Kosovo, nell'ambito dell'operazione Joint Enterprise della NATO, in seno al Joint Regional Detachment – Center (JRD-C); in Libano, nell'ambito dell'operazione Leonte, presso il Comando della Missione delle Nazioni Unite UNIFIL, il Comando della Joint Task Force-Lebanon (JTF-L) e ITALBATT; in Somalia, nell'ambito dell'operazione europea EUTM SOMALIA, in seno allo Staff del National Support Element della missione; a Gibuti, presso il Comando della Base Militare Italiana di Supporto (BMIS); in Afghanistan, nell'ambito dell'operazione Resolute Support della NATO in seno al Comando del TAAC-W (Train Advise Assist Command West); nel quadro della missione europea EUNAVFOR Med, in seno all'Operation HQ a Roma.

condividi: