fonte: COMFORDOT

Condividi su Linkedin

Il personale degli Istituti di Formazione, dei Comandi e Scuole d’Arma dell’Esercito impegnati in esercitazione a Monte Romano.

Formazione e addestramento insieme in un’unica schiera

Questa mattina, il Comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Carlo Lamanna, nell’ambito dello svolgimento delle attività addestrative connesse con lo sviluppo dell’esercitazione UNA ACIES 2022, ha presenziato alle attività in corso presso il poligono di Monte Romano (VT).

Ricevuto al suo arrivo dal Comandante per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito, Generale di Divisione Mauro D’Ubaldi, il Generale Lamanna ha avuto modo di assistere alle fasi addestrative degli allievi degli Istituti di Formazione e dei Comandi e Scuole d’Arma dell’Esercito Italiano.

L’esercitazione ha visto gli Ufficiali frequentatori dell’Arma del Genio, realizzare, sotto la supervisione del personale istruttore, brillamenti e demolizioni, per rallentare e deviare un’unità nemica al fine di farla convogliare in una ben definita zona, predisposta per l’intervento di fuoco dell’Artiglieria.

Gli Ufficiali frequentatori dell’Arma di Artiglieria, invece, dopo aver acquisito il target sul terreno da parte del nucleo osservatori, hanno inoltrato la richiesta di intervento al posto comando dell’unità erogatrice del fuoco, per il successivo intervento di una sezione di obici (PZh2000 e FH-70), con osservazione del tiro da parte di nuclei sorveglianza e acquisizione obiettivi visuale (SAOV).

Infine, gli Allievi Marescialli del XXIII° corso della Scuola Sottufficiali dell’Esercito, hanno effettuato un’esercitazione a fuoco di plotone di Fanteria su VBM Freccia in attacco, contro nemico organizzato a difesa e successiva fase di consolidamento.

Durante l’esecuzione delle attività addestrative sono state effettuate le spiegazioni delle procedure tecnico-tattiche e sono stati illustrati i materiali, i mezzi e i sistemi d’arma impiegati.

Il Gen. C.A. Lamanna, nel corso del suo intervento ha ringraziato tutto il personale che ha reso possibile questo ciclo addestrativo evidenziando, inoltre, come “UNA ACIES” rappresenti la più importante esercitazione dell’area formazione dell’Esercito Italiano, nonché momento di verifica e applicazione degli standard tecnico-professionali acquisiti nel corso delle fasi trascorse presso gli Istituti e le Scuole d’Arma.

A Cesano, invece, il Comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito, ha presenziato alla cerimonia di consegna del brevetto da “pattugliatore scelto”, a conclusione del corso svolto dagli Allievi Ufficiali del 202° corso “Onore” dell’Accademia Militare di Modena, presso la Scuola di Fanteria dell’Esercito. Il corso di “Pattugliatore Scelto” fornisce ai futuri Ufficiali le competenze tecnico-tattiche per affrontare con efficacia un’attività di pattuglia da combattimento nonché di migliorare ulteriormente la preparazione psico-fisica-attitudinale dei frequentatori, abituandoli progressivamente ad operare al di fuori della loro comfort zone.

L’esercitazione, iniziata lo scorso 15 luglio, ha visto i frequentatori mettere in pratica quanto appreso nelle settimane precedenti. In particolare, gli allievi hanno pianificato e condotto attività tattiche, quali colpi di mano su obiettivi fissi e imboscate, in uno scenario particolarmente realistico. L’attività si è conclusa all’alba del 19 luglio con una estrazione eliportata, con il supporto di due CH – 47, messi a disposizione dall’Aviazione dell’Esercito, e anfibia, tramite l’ausilio di n° 9 battelli.

condividi: