fonte: Stato Maggiore Esercito

Condividi su Linkedin

L’On. Isabella Rauti si è recata presso NRDC-ITA e, successivamente, ha incontrato gli allievi della Scuola Militare Teulié.

Visita del Sottosegretario alla Difesa al personale di NRDC-ITA e della Scuola Militare Teulié

​Il Sottosegretario Rauti, accompagnata dal Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Pietro Serino, ha visitato nei giorni scorsi il Comando Nato di Reazione Rapida, dove è stata ricevuta dal Comandante, Generale di Corpo d'Armata Lorenzo D'Addario.

“Mobilità, rapidità di impiego, versatilità, deterrenza e gestione delle crisi sono le parole chiave che caratterizzano la funzione e la vocazione del Nato Rapid Deployable Corps, costituito per condurre operazioni dentro e fuori l'area di responsabilità dell'Alleanza Atlantica", ha detto l’On.Rauti rivolgendosi al personale italiano militare e civile. “NRDC-ITA è un'eccellenza nell'ambito dell'Alleanza, un Corpo d'Armata perfettamente integrato, un modello virtuoso di cooperazione e relazioni internazionali basato sulla reciprocità e sul comune impegno nella difesa della stabilità e della sicurezza internazionali".

Nel corso della visita, il Sottosegretario ha incontrato i rappresentanti delle Nazioni che contribuiscono all'NRDC, ha visitato le infrastrutture e ha partecipato a un briefing informativo su organizzazione, compiti e prospettive future del Comando NATO.

Successivamente ha visitato a Milano la Scuola Militare “Teulié", accompagnata dal Comandante della Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Carlo Lamanna.

“È un grande onore visitare la Scuola Militare Teulié, liceo d'eccellenza dell'Esercito italiano con 221 anni di storia e tradizione. Un onore ed anche un dovere perché mi consente di esercitare la delega ricevuta per la formazione del personale militare e civile della Difesa", ha detto rivolgendosi agli allievi. “In oltre 2 secoli, questo liceo d'élite dell'Esercito ha formato comandanti valorosi, uomini di cultura, politici, professionisti, accomunati da un sistema di valori e da una visione della vita incentrata sul dovere, sul senso della responsabilità e sull'onore. In queste aule viene formata la classe dirigente della Nazione, uomini e donne che contribuiranno alla crescita dell'Italia e si distingueranno in ogni settore della società".

Per il Sottosegretario Rauti: “La formazione, a tutti i livelli, è un settore strategico per la Difesa sul quale investire perché il capitale umano rappresenta la risorsa più preziosa e insostituibile. La Scuola Militare Teulié è patrimonio dell'Esercito, della Difesa e dell'Italia".

condividi: