fonte: COMFOTER di Supporto

Condividi su Linkedin

Conclusasi l’esercitazione dell’Arma delle Trasmissioni, organizzata in occasione del suo anniversario.  

Il Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto all’Esercitazione “Lira 2022”

​In occasione della Festa dell’Arma delle Trasmissioni, alla presenza del Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto, Generale di Corpo d’Armata Massimo Scala e del Comandante delle Trasmissioni, Generale di Brigata Stefano Francesconi, ha avuto luogo l’Esercitazione “Lira 2022”, una peculiare attività addestrativa caratterizzata, tra l’altro, da un contesto di cooperazione pluriarma.

La giornata è iniziata con la deposizione, alla base del cippo bandiera, di una corona d’alloro in memoria dei caduti dell’Arma ed è proseguita, all’interno della Piazza d’Armi della Caserma “Perotti”, con l’esposizione di alcune foto storiche, con l’intento di ripercorre le fasi più significative dell’evoluzione delle trasmissioni, dalla nascita ad oggi ed una esposizione di materiali e sistemi peculiari dell’Arma.

L’evento addestrativo ha coinvolto tutti i Reparti dell’Arma delle Trasmissioni, da nord a sud, ed ha acquisito più prestigio e incrementato il target addestrativo-operativo grazie alla proficua sinergia posta in essere con il personale del 1° Reggimento Trasmissioni di supporto al NRDC-ITA, del 186° Reggimento della Brigata paracadutisti “Folgore” e del 3° Reggimento Elicotteri Operazioni Speciali “Aldebaran” dell’Aviazione dell’Esercito.

L’Esercitazione “Lira” che ha come focus la “prontezza operativa”, finalizzata all’implementazione e alla gestione di una rete di missione in un contesto di combattimento, è stata caratterizzata da un’operazione cyber offensiva condotta attraverso l’utilizzo di un assetto tecnologico interamente progettato e realizzato dal Reparto Sicurezza Cibernetica, impiegato per acquisire il sistema di videosorveglianza di un Centro di Comunicazioni nemico, al fine di conseguire un vantaggio cinetico durante il raid effettuato da una squadra di paracadutisti del 186° Reggimento.

Al termine dell’attività il Generale Scala ha ringraziato il personale esercitato per l’elevata professionalità espressa e rinnovato gli auguri a tutti i trasmettitori.

condividi: