fonte: Stato Maggiore Esercito

Condividi su Linkedin

Convegni di aggiornamento professionale presso il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito.

Un confronto costruttivo su tematiche di interesse comune

​Nei giorni scorsi, presso la Caserma “Gonzaga”, sede del Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito (CSRNE) in Foligno, si sono svolti due convegni di aggiornamento professionale di Educazione Continua in Medicina (ECM). I lavori sono iniziati con il saluto del Generale di Brigata Vincenzo Spanò, Comandante del Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito, il quale nella presentazione dell’evento, ha voluto ringraziare per la partecipazione il Generale di Divisione dei Carabinieri Vito Ferrara Vice Ispettore della Sanità Militare, l’Ufficio di Psicologia e Psichiatria Militare dello Stato Maggiore dell’Esercito ed il Policlinico Militare di Roma “Celio” per la preziosa collaborazione alla realizzazione dell’evento.

Il primo convegno (svolto in presenza dal 13 al 15 dic.) dal titolo “Il processo selettivo medico di Forza Armata: confronto in ambito interforze alla luce dei disposti normativi di riferimento e delle attuali evidenze scientifiche” è stato indirizzato al personale sanitario, medici militari e civili di diverse specialità e agli infermieri che operano nell’emergenza, in pronto soccorso, in sala operatoria ed in terapia intensiva.

Gli obiettivi formativi dell’evento sono stati incentrati sulle Direttive Tecniche, approvate con decreto ministeriale del 4 giugno 2014, riguardanti, la prima l’elenco delle imperfezioni ed infermità che sono causa di non idoneità al servizio militare, la seconda riguardante i criteri per la delineazione del profilo sanitario dei soggetti giudicati idonei al servizio militare.

Questo evento, a carattere interforze, svolto in piena aderenza alle misure di contenimento della pandemia SARS-COV19, ha rappresentato una grande occasione per creare un confronto costruttivo che coinvolga gli operatori sanitari impiegati nell’ambito della selezione medica per affrontare tematiche di comune interesse.

Il secondo convegno (svolto interamente a distanza, tramite l’ausilio di PC e webcam dal 15 al 16 dicembre) avente come titolo “Il profilo delle competenze e la valutazione della personalità in selezione: metodi di indagine e nuove tendenze scientifiche” è stato indirizzato al personale (civile e militare) psicologo ed ai medici psichiatri, allo scopo di ottimizzare efficacia ed efficienza delle procedure di Selezione.

Nelle due giornate, sono state affrontate tematiche inerenti ai profili professionali, illustrate le tecniche di Job e Task Analysis in ambito militare al fine di conseguire una migliore congruenza tre le caratteristiche individuali e il ruolo organizzativo da ricoprire; successivamente, sono stati affrontati aspetti clinici all’interno del contesto selettivo e la costruzione delle Scale di Valutazione ancorate ai comportamenti, denominate B.A.R.S. (Behaviourally Anchored Rating Scales); Tale convegno, grazie al patrocinio del Dipartimento di Psicologia “Renzo Canestrari” dell’Università di Bologna, si è avvalso del preziosissimo contributo di Docenti universitari che, con la loro partecipazione, quali relatori, hanno favorito una conoscenza più approfondita di alcune tematiche essenziali nell’ambito della selezione del personale e fornito stimoli di accrescimento professionale rilevante.

Il CSRNE, quindi, oltre ad essere il Centro di eccellenza nel complesso compito della Selezione (25 anni di attività con oltre una media di 70.000 candidati l’anno e oltre 40.000 candidati selezionati in questo difficile anno di pandemia), ha dimostrato ancora una volta particolare attenzione e cura nella formazione del personale specialistico appartenente alla Forza Armata.

condividi: