fonte: COMFOP Nord

Condividi su Linkedin

I guastatori si addestrano nelle operazioni di mobilità con particolare riferimento al superamento e alla riduzione di ostacoli.

Verificate le capacità di pianificazione e condotta di operazioni di mobilità in supporto alla manovra

​Si è conclusa, presso le aree addestrative del Cellina Meduna (Pordenone) e del Cormor (Udine), alla presenza del Comandante delle Forze Operative Nord, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Camporeale e del Comandante della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”, Generale di Brigata Massimiliano Stecca, l’esercitazione “Varco 22” condotta dal 3° reggimento genio guastatori.

All’attività addestrativa, finalizzata a verificare le capacità di pianificazione e condotta di operazioni di mobilità in supporto alla manovra, hanno inoltre partecipato assetti del reggimento “Genova Cavalleria” (4°), del reggimento lagunari “Serenissima”, del reggimento Artiglieria a Cavallo e del reggimento logistico “Pozzuolo del Friuli”.

Nel corso dell’esercitazione sono state svolte attività peculiari della specialità guastatori, caratterizzate da un elevato livello di integrazione interarma fra le diverse componenti della Brigata: aperture di varchi nelle opere difensive dell’avversario, operazioni Combined Arms Route Clearance Operation (CARCO) per il ripristino di itinerari interdetti da ostacoli sia attivi sia passivi, operazioni di sminamento di terreni e realizzazione di itinerari tattici.

condividi: