fonte: Stato Maggiore Esercito

Condividi su Linkedin

Il libro è un catalogo dei reperti e cimeli della Sala Museale sequestrati alle organizzazioni criminali.

Il Capo di SME alla presentazione del Catalogo dei Reperti e Cimeli della Sala Museale della Scuola Militare Nunziatella

​Questo pomeriggio, presso la Chiesa della Santissima Annunziata della Scuola Militare Nunziatella, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ed ex-allievo del corso 1974-1978, Generale di Corpo d’Armata Pietro Serino, è stato presentato il “Catalogo dei Reperti e Cimeli della Sala Museale di Storia, Arte e Cultura della Scuola Militare Nunziatella”.

La collezione di opere d’arte ospitata dalla Nunziatella, scrigno di cultura dove si esalta la legalità, che unitamente a quanto insegnato tra le mura del Rosso Maniero, sia in termini di cultura sia di tradizioni, sono fucina di cittadini consapevoli di una coscienza morale e capaci di apprezzare il bello, è composta da dipinti, manufatti e altri reperti, sequestrati tra il 2016 e il 2020 alle organizzazioni criminali dai Carabinieri del Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito nel suo intervento ha affermato che “Il Museo fornisce alla Scuola uno spazio rinnovato, accessibile e razionale che contribuisce a creare quel “contesto di bellezza e perfezione” che ha segnato la permanenza di tutti noi ex allievi nei tre anni. Esso rappresenta un ponte con altri istituti scolastici e con tutta la comunità, che potrà visitarne le sale. Un ponte creato proprio in nome dell’arte quale elemento di comunione. La raccolta di queste opere d’arte rappresenta un percorso di sinergica collaborazione tra le Istituzioni, dimostrando come i legami nati nel Rosso Maniero siano la linfa di virtuose collaborazioni a vantaggio dell’intera collettività”.

La presentazione, condotta dalla Dottoressa Barbara Petrillo, si è svolta nel pieno rispetto delle norme vigenti per il contrasto ed il contenimento da COVID-19. Dopo l’indirizzo di saluto da parte del Comandante della Scuola, Colonnello Ermanno Lustrino, hanno preso la parola esponenti del mondo scientifico e culturale. Tra gli ospiti intervenuti l’Avvocato Giuseppe Izzo e il Colonnello Francesco Sciascia, rispettivamente Presidente e Vice Presidente dell’Associazione Ex-Allievi Nunziatella, il Professore Roberto Nicolucci, Direttore Scientifico della Sala Museale di Storia, Arte e Cultura della Scuola, il Maggiore Giampaolo Brasili, già Comandante del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Napoli, il Professore Stefano Causa, Docente presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, e il Dottor Luigi La Rocca, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli.

L’opera è il risultato di un’attenta ricerca, ricostruzione e di un approfondimento storico artistico volto a valorizzare e tramandare la nostra “memoria ufficiale”, attraverso le preziose collezioni conservate all’interno della Scuola Militare Nunziatella dell’Esercito: un’inestimabile eredità e ponte verso il futuro per le nuove generazioni.

condividi: