Condividi su Linkedin

Dopo quasi due anni, il Generale Massimiliano Quarto cede il comando al parigrado Mario Ciorra.

Il Generale Tota ha espresso parole di apprezzamento e gratitudine per il Gen.  Quarto e augurato buon lavoro al Gen. Ciorra

​Si è svolta ieri, alla presenza del Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, la cerimonia di avvicendamento al comando della Brigata “Garibaldi” tra il Generale di Brigata Massimiliano Quarto, cedente, e il Generale di Brigata Mario Ciorra, subentrante.
All’evento hanno preso parte le massime autorità civili, militari e religiose di Caserta e provincia oltre alle Bandiere e agli stendardi dei reparti dipendenti della Brigata “Garibaldi”.

Il Generale Quarto lascia il comando della prestigiosa unità dell’Esercito dopo 21 mesi di attività addestrativa ed operativa. La Brigata, sotto la sua guida, è stata impiegata sul territorio nazionale fornendo il proprio supporto alle Forze di Polizia nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure” per la sicurezza del territorio, il contrasto alla criminalità organizzata e la prevenzione dei reati ambientali e, non ultimo, la gestione della fase emergenziale della lotta al covid 19 attraverso il centro vaccinale allestito presso la Caserma “Ferrari Orsi”.

Il Generale Quarto, nel corso del suo intervento, ha affermato: “oggi lascio il delicato, entusiasmante ed avvincente incarico di comandante che, ai vari livelli, rappresenta l’essenza dell’essere soldato.
Guardando al recente passato, più di un anno di impegno, in un momento storico delicatissimo per la Nazione, ma anche pieno di soddisfazione, che ho potuto chiaramente vedere oggi negli occhi dei miei soldati. È stato un periodo di grandi sacrifici e tutti gli impegni operativi e addestrativi sono stati portati a termine.
Agli uomini e alle donne della Brigata un grazie sincero non solo per quanto svolto nel diuturno impegno istituzionale ma, soprattutto, per aver mostrato, nel momento più difficile del nostro Paese, di essere dei soldati che, quando l’Italia chiama, lasciano le proprie famiglie per adempiere al loro dovere. È questa l’essenza del nostro lavoro ed è ciò che gli uomini e le donne della Garibaldi hanno fatto durante i momenti più difficili dell’emergenza, senza “se” e senza “ma”, nella maniera che contraddistingue il corpo dei Bersaglieri. In ultimo voglio ringraziare i miei comandanti ed in particolare la mia famiglia che mi ha sempre accompagnato e consentito di essere qui oggi in questa veste.”

Il Generale Ciorra, proveniente dallo Stato Maggiore dell’Esercito, nel suo discorso di presentazione, si è dichiarato “orgoglioso” del privilegio di assumere il comando della Brigata bersaglieri Garibaldi, realtà divenuta componente determinante del tessuto sociale di “Terra di Lavoro”, consapevole dell’estrema delicatezza dell’incarico affidatogli, ma animato da grande entusiasmo per continuare a rispondere con slancio alle sfide future e fornire il massimo contributo alla società casertana.

Il Generale Quarto, andrà a ricoprire un incarico presso lo Stato Maggiore della Difesa a Roma.

condividi: