fonte: Stato Maggiore Esercito

Condividi su Linkedin

Organizzati vari eventi per promuovere il Calendario 2023 dell’Esercito nelle regioni italiane.

I Soldati italiani, nonostante la situazione, continuarono a combattere per contrastare l'aggressione tedesca

​ La 26^ edizione del CalendEsercito, intitolata “A testa alta…da Porta San Paolo a Mignano Monte Lungo i 98 giorni che portarono alla riscossa”, dopo essere stata presentata a Roma dal Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, è stata promossa anche nelle varie regioni Italiane, alla presenza delle autorità militari e civili locali e di illustri ospiti del mondo della cultura e dell’informazione.

Attraverso l’ausilio di foto d’epoca e testi, ogni pagina dell’opera editoriale ripercorre i momenti significativi che hanno contraddistinto quel periodo: da Porta San Paolo alla Corsica, dall’“estremo sacrificio” di Cefalonia alla resistenza clandestina, fino alla vittoria nella battaglia di Mignano Monte Lungo, con lo schieramento del I Raggruppamento Motorizzato e di unità ausiliarie al fianco degli Alleati, in cui i soldati dimostrarono grande determinazione e saldezza morale.

Il calendario contribuirà a sostenere l’Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani ed i Militari di Carriera dell’Esercito (O.N.A.O.M.C.E.) alla quale sarà devoluta una quota del ricavato delle vendite. L’ente benefico assiste, attualmente, circa 500 orfani di Ufficiali, Sottufficiali, Graduati nonché dei militari di truppa, a ciascuno dei quali eroga sussidi annuali per la formazione scolastica e per particolari necessità di carattere economico-familiare.

condividi: