fonte: SME

Condividi su Linkedin

Ad Amatrice l'Esercito dona il primo monumento in ricordo delle 298 vittime dell’Umbria e delle Marche.

L’Esercito dona il primo monumento in ricordo dei Caduti del recente sisma del Centro Italia

​​​​​​​​​​​​​​Presso il Parco comunale P.G. Minozzi di Amatrice, il Sindaco, Sergio Pirozzi, ed il Generale di Brigata Sergio Santamaria, Comandante del Raggruppamento sisma, hanno scoperto la lapide eretta in ricordo delle vittime del sisma del 24 agosto scorso.

Si tratta del primo monumento realizzato a ricordo di tutte le 298 vittime dell'Umbria e delle Marche, costituito da un'enorme pietra memoriale, recuperata nell'alveo del fiume Tronto, e da un cumulo di massi che simboleggiano le macerie delle abitazioni crollate.

L'opera, realizzata con il contributo dei militari del 6° Reggimento Genio Pionieri​ dell'Esercito Italiano, è stata fortemente voluta dal Sindaco di Amatrice che, molto commosso, ha ringraziato tutti i militari presenti in rappresentanza di tutte le Forze Armate impegnate nelle operazioni di soccorso e ricostruzione post-terremoto.​​​​

Alla cerimonia dell'alzabandiera e di scoprimento della targa ricordo erano presenti il Vice Prefetto di Rieti, il Vescovo della diocesi reatina, mons. Domenico Pompili, una rappresentanza della protezione Civile e delle Forze di Polizia,  oltre a numerosi cittadini del luogo colpiti dal terremoto che, ora, potranno avere un luogo dove ricordare tutti i propri cari.

 

condividi: