Condividi su Linkedin

I Lagunari celebrano il 37° anniversario del riconoscimento ufficiale della specialità.

I lagunari dell’Esercito, una componente fondamentale per l’assolvimento dei compiti di Forza Armata

​Oggi i Lagunari dell’Esercito celebrano il 37° anniversario del riconoscimento ufficiale della specialità.

Custodi delle gloriose memorie dei “Fanti da Mar” che avevano il compito di difendere i territori della Repubblica di Venezia, i lagunari sono oggi una pedina operativa moderna e fondamentale per un Esercito sempre più impegnato in Italia e all’estero.

Il reggimento Lagunari è l’unica unità di fanteria dell’Esercito specializzata nelle operazioni anfibie, la cui mobilità operativa in acqua è la principale caratteristica, in grado di operare in piena autonomia su ogni tipo di terreno. Addestrati ad agire in contesti ove la presenza di due elementi (terra e acqua) limita l’impiego dei normali reggimenti di fanteria, i lagunari sono dotati di “natanti d’assalto” e di “mezzi anfibi” e possono agevolmente operare in “acque interne” nelle classiche operazioni “riverine” (fiumi, laghi e lagune) e in mare, assolvendo i tipici compiti di fanteria d’assalto anfibio in diversificati contesti operativi.

Il 25 giugno 1984, con D.P.R. a firma del Ministro della Difesa, venne sancito il riconoscimento della Specialità "Lagunari" costituita il 9 gennaio 1951 quale “Settore Forze Lagunari”. La Bandiera di Guerra del reggimento Lagunari “SERENISSIMA” è decorata di Medaglia d’oro al Valore dell’Esercito concessa per i fatti di An Nassiriyah-Iraq nel 05-06 agosto 2004, Medaglia d’argento al Valore dell’Esercito per le attività in territorio nazionale e teatro balcanico svolte nel periodo 1951-2003, e Croce d’argento al merito dell’Esercito per aver operato in terra libanese nel 2006-2007.

condividi: