fonte: COMFORDOT

Condividi su Linkedin

Gli Ufficiali del corso “Volontà” si sono riuniti a Modena per celebrare il quarantesimo anniversario dell’ingresso in Accademia Militare.

L’esempio degli Ufficiali del 164° Corso “Volontà” per indicare la strada ai giovani Allievi del 204°

Il 164° corso dell’Accademia Militare è tornato lo scorso venerdì nella città estense per celebrare le quattro decadi di vita militare e onorare il suo gemellaggio con l’omonimo 204° corso “Volontà”.

La cerimonia del quarantennale, preceduta nella mattinata dal saluto alla Bandiera d’Istituto e firma dell’Albo d’Onore da parte di una delegazione del corso guidata dall’ex Capo Scelto di reggimento del 164° corso, Dottor Roberto Massi e dalla consegna del dono di corso all’Accademia, si è successivamente svolta in Cortile d’Onore, dove il Comandante dell’Istituto, Generale di Divisione Davide Scalabrin, ha espresso il proprio “Bentornati a casa” ai radunisti e ai propri familiari.

Il Generale Scalabrin, rivolgendosi agli Ufficiali frequentatori e agli allievi del 203° e 204° corso schierati, ha ricordato loro: “Gli Ufficiali schierati di fronte a voi, come voi oggi, hanno vissuto un epocale cambiamento dello scenario geostrategico. Loro hanno vissuto la fine della “guerra fredda”, la disgregazione dell’Unione Sovietica e la necessità di trasformare radicalmente lo Strumento Militare per renderlo Expeditionary, capace cioè di essere proiettato fuori dai confini nazionali nell’ambito delle Crisis Response Operations. Voi state vivendo un momento analogo, che vi porterà ad essere protagonisti di Forze Armate sicuramente diverse da quelle odierne. Agite come loro, con grande determinazione, tenendo sempre a riferimento quanto imparato tra queste mura”.

Al 164° corso furono ammessi 305 allievi Ufficiali che iniziarono il primo anno accademico il 16 novembre 1982 e prestarono Giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana il 3 dicembre 1983. Molti gli Ufficiali ancora in servizio presenti, tra cui i Generali di Corpo d’Armata dell'Esercito Vasco Angelotti, Chief of Staff dell’Allied Joint Force Command Naples; Ignazio Gamba, Comandante delle Truppe Alpine; Nicola Zanelli, Vice Comandante del NATO LANDCOM; i Generali di Divisione dell'Arma dei Carabinieri Marco Minicucci, Sottocapo di Stato Maggiore del Comando Generale dell’Arma; Massimo Mennitti, Comandante del Comando Carabinieri del Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale; Fabrizio Parrulli, Addetto per la Difesa e Consigliere Militare presso la Rappresentanza Permanente d’Italia all’O.N.U.. ​

condividi: