fonte: COMFOPSUD

Condividi su Linkedin

Concluso un ciclo di attività addestrative per i reparti della Brigata Bersaglieri Garibaldi, presso il CAT di Capo Teulada.

I reparti della “Garibaldi” completano il primo ciclo addestrativo a premessa dei prossimi impieghi operativi

​Dopo una fase di preparazione e pianificazione, si è conclusa l'attività continuativa pluriarma su base 8° Reggimento Bersaglieri, presso il Centro Addestramento Tattico (CAT) di 1 livello di Capo Teulada.

Nell’esercitazione sono state poste in essere una serie di attività tattiche, condotte a partiti contrapposti in un contesto warfighting, mirate ad incrementare gli obiettivi addestrativi in relazione ai prossimi impegni di carattere operativo che riguarderanno l'intera Brigata bersaglieri “Garibaldi”. Nell’attività addestrativa sono stati impiegati vari reparti tra cui l’8° Reggimento Bersaglieri, il 4° Reggimento, il Reggimento Cavalleggeri Guide (19°), il 21° Reggimento Genio ed l’8° Reggimento Artiglieria Pasubio, supportati dagli assetti JTAC, APR STRIX del 41° Reggimento Cordenons.

L’esercitazione è stata condotta in uno scenario realistico grazie all’impiego dei materiali di simulazione in dotazione al CAT, dipendente dal Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito (CESIVA) che, avvalendosi del personale del 3° Reggimento Bersaglieri, ha somministrato le attivazioni sul terreno. L’attività si prefiggeva lo scopo di testare la leadership e le capacità delle unità di sfruttare le potenzialità degli assetti disponibili, in un contesto addestrativo caratterizzato da attivazioni di crescente intensità e complessità.

condividi: