fonte: Stato Maggiore Esercito

Condividi su Linkedin

Cordoglio per la morte dell’ex Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.

Celebrati i funerali del Generale Gianfranco Ottogalli, ex Capo di Stato Maggiore dell’Esercito (2001 – 2003)

​Nel pomeriggio di ieri, presso la Basilica di Santa Maria Assunta ad Aquileia, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Pietro Serino, sono stati celebrati i funerali del Generale Gianfranco Ottogalli, Ufficiale dell’Arma del Genio ed ex Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, scomparso lo scorso 24 ottobre.

Alle esequie, officiate dall’Amministratore parrocchiale della Basilica, Don Mirko Franetovich e dal parroco, Don Adelchi Cabas, hanno partecipato, il Ministro per i Rapporti con il Parlamento, Senatore Luca Ciriani, la senatrice Francesca Tubetti, l’Onorevole Emanuele LoPerfido, il Sindaco di Aquileia, Emanuele Zorino, il Vicario del Prefetto di Udine, Dottor Giovanni Maria Leo, il Comandante delle Forze Operative Nord, Generale di Corpo d'Armata Salvatore Camporeale, l’Assessore alle Autonomie Locali del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, il Consigliere della Regione Friuli Venezia Giulia, Franco Mattiussi, e altre autorità militari e civili, che hanno voluto stringersi intorno ai familiari.

Il Generale Serino, dopo aver espresso il proprio cordoglio ai familiari, ha voluto aggiungere un ricordo personale del Generale Ottogalli: “da Capo di Stato Maggiore dell’Esercito evidenziò ai miei occhi e a quelli di tutti i suoi collaboratori tre straordinarie caratteristiche: fermezza, gentilezza e affetto.

Ci chiamava “i suoi ragazzi”. Un anno fa, allo stesso modo, nel cimitero alle spalle di questa straordinaria Basilica, per l’ultima volta mi ha chiamato ragazzo”.

Anche il Sindaco Zorino ha voluto sottolineare che “il Generale Ottogalli ha dato lustro ad Aquileia ma, nonostante questo, la sua grande umiltà gli ha permesso di vivere in maniera gioviale quello che era il senso di “comunità”…come Sindaco e come amico ho appreso tanto da lui.
Oggi, 28 ottobre, 101 anni fa, in questa Basilica Maria Bergamas sceglieva la salma del Milite Ignoto e al Generale Ottogalli va il merito di aver ricordato degnamente la memoria di questo evento negli anni passati e, in particolare, l’anno scorso in occasione del centenario”.

Il Generale Ottogalli, nato a Aquileia (Udine) il 26 agosto 1938, ha frequentato l’Accademia militare di Modena.

Ufficiale dell’Arma del Genio, durante la sua carriera ha ricoperto diversi incarichi in patria e all’estero tra cui Comandante della Scuola del Genio, Comandante della Brigata “Gorizia”, Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa, e Capo di Stato Maggiore dell’Esercito dal 2001 al 2003.

A rendere omaggio all’Ufficiale Generale, una scorta d’onore composta da: Musica d’Ordinanza della Brigata “Pozzuolo del Friuli”, Bandiera di Guerra e Battaglione di Formazione del 3° reggimento genio guastatori con il concorso di una compagnia dell’8° reggimento alpini e una compagnia del 32° reggimento carri, che hanno accompagnato l'ingresso e l'uscita del feretro.

condividi: