fonte: COMFOPNORD

Condividi su Linkedin

Il Generale Roberto Banci cede il Comando al Generale Marco Longo.

Il Generale Banci ha ringraziato tutto il personale della Brigata, orgoglioso di essere stato alla guida della Grande Unità corazzata

​Si è svolta il 29 settembre, presso la caserma “Pietro Mittica” di Pordenone, alla presenza del Comandante delle Forze Operative Nord, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Camporeale, la cerimonia di avvicendamento al vertice della 132^ Brigata corazzata “Ariete”, tra il Generale di Brigata Roberto Banci, cedente, e il parigrado Marco Longo, subentrante.

All’evento hanno assistito le massime autorità della città, tra cui il Sindaco, Dottor Alessandro Ciriani, e il Prefetto, S. E. Domenico Lione, oltre ai rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Era, inoltre, schierata la Bandiera di Guerra dell’11° reggimento bersaglieri che è stata insignita della Croce d’Oro al Merito dell’Esercito per le complesse attività di sicurezza e logistiche condotte dall’unità durante la missione “Resolute Support” in Afghanistan, nel 2019-2020. In ultimo la fanfara dell’11° bersaglieri ha allietato in musica le diverse fasi della cerimonia.

Il Generale Banci ha lasciato Pordenone dopo due anni di comando durante i quali l’”Ariete”, con i suoi reparti dipendenti, è stata impiegata in molteplici impegni operativi e addestrativi, in Italia e all’estero, per la sicurezza nazionale e internazionale, quali le numerose attività condotte per le esigenze dell’European Union Battle Group (EUBG) e NATO Readiness Initiative (NRI), forze d’intervento ad elevata specializzazione, di rapido impiego, a costituzione multinazionale; la partecipazione di assetti operativi della Brigata nelle missioni internazionali in cui sono presenti i militari italiani, dal Kosovo al Libano, oltre all’impiego nell’Operazione “Strade Sicure” su diverse piazze nazionali come Milano, Roma, Val di Susa e Padova; l’impegno in occasione dell’emergenza pandemica con l’attivazione dello spot cittadino per l’effettuazione dei tamponi e con il concorso di personale medico e paramedico impiegato nei centri vaccinali.

Il Generale Banci, nel suo intervento, ha ringraziato tutto il personale della Brigata per averlo supportato nel corso della sua attività di comando ed ha sottolineato l’orgoglio di essere stato, in un periodo delicato dovuto anche alla pandemia, alla guida della Grande Unità corazzata.

Per il Generale Longo, 62° Comandante dell’“Ariete”, si tratta di un ritorno tra i ranghi della Brigata, dove già ha prestato servizio come Comandante di battaglione presso il 32° reggimento carri di Tauriano. Costituita nel 1939, l’”Ariete” è articolata su otto reparti: 11° reggimento bersaglieri, 132° reggimento artiglieria corazzata, 32° reggimento carri, 132° reggimento carri, reggimento “Lancieri di Novara” (5°), 10° reggimento genio guastatori, reggimento logistico “Ariete” e Reparto Comando e Supporti Tattici “Ariete”.

condividi: