fonte: COMFORDOT

Condividi su Linkedin

60 giovani Volontari si uniscono alla grande famiglia dell’Esercito.

All’8O° “Roma” di Cassino si grida “LO GIURO”

​ All’interno della caserma “Lolli Ghetti”, alla presenza del Comandante della Scuola di Fanteria, Generale di Brigata Roberto Viglietta, ha avuto luogo la cerimonia di giuramento dei Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) del 1° Blocco 2020. I Volontari, emozionati per l’importanza del momento tanto atteso, hanno confermato la loro scelta di voler diventare uomini e donne in Armi gridando ad una sola voce “LO GIURO” e intonando l’Inno d’Italia al cospetto della Bandiera di Guerra dell’80° Reggimento Addestramento Volontari “Roma”, decorata dell’Ordine Militare d’Italia, di due Medaglie d’Oro e una di Bronzo al Valor Militare.

Il Generale Viglietta si è rivolto ai giurandi sottolineando l’importanza della scelta che ha portato ciascuno di loro a giurare affermando: “la prima responsabilità che avete deciso di assumervi, è quella verso voi stessi, una sorta di sfida con cui avete volontariamente deciso di mettervi in gioco al fine di raggiungere l’obiettivo prefissato”, aggiungendo, “Siate pronti a servire il paese, pronti ad aiutare gli altri, pronti a vivere i valori dell’Esercito Italiano”.

Il prossimo 7 giugno i Volontari in Ferma Prefissata lasceranno il Reggimento Addestrativo per raggiungere le unità della Forza Armata dislocate su tutto il territorio nazionale.

Grazie al supporto fornito dallo Stato Maggiore dell’Esercito e dalla presenza degli assetti specialistici dell’Arma delle Trasmissioni, l’evento è stato trasmesso in diretta streaming, per consentire ai familiari dei giovani Volontari di poter vivere, seppur a distanza, un momento fondamentale nella vita di ogni soldato, nonostante le restrizioni imposte dalle misure di contrasto della pandemia.

condividi: