fonte: Stato Maggiore Esercito

Condividi su Linkedin

Due secoli di storia per il Corpo di Commissariato.

Il Corpo di Commissariato dell’Esercito celebra l’anniversario

​ Il Corpo di Commissariato dell’Esercito celebra oggi il 206° anniversario della costituzione dell'Intendenza Generale di Guerra dell’Armata Sarda.

Dal lontano 1816, il Corpo di Commissariato, fedele al motto “Bene Gerendo Agimus”, pone al centro della propria azione il sostegno dell’uomo e l’operatività dell’Esercito. Senso del dovere nell’assolvere le attribuzioni assegnate, professionalità, lealtà, rispetto della storia e delle tradizioni, da sempre costituiscono i punti di riferimento che consentono al Corpo di essere sempre aderente alle esigenze delle unità dell’Esercito.

Forte degli oltre due secoli di storia, il Corpo di Commissariato ha saputo adattarsi agli scenari del momento e oggi, con immutato e costante slancio, garantisce l’assolvimento dei propri compiti istituzionali quali l’attività amministrativa, la logistica dei materiali di commissariato, la consulenza legale.

Nell’ambito delle celebrazioni, il Capo Ufficio Generale del Centro di Responsabilità Amministrativa “Esercito Italiano” e Capo del Corpo di Commissariato dell’Esercito, Tenente Generale Stefano Rega, ha visitato la dipendente Direzione di Amministrazione dell’Esercito (DAE), a Firenze, mentre presso la Scuola di Commissariato di Maddaloni, alla presenza del Comandante Logistico dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Maurizio Riccò, ha presenziato alla cerimonia per il 206° anniversario della costituzione del Corpo di Commissariato.

Durante l’evento, è stata conferita alla Bandiera del Corpo di Commissariato la Croce d’Oro al Merito dell’Esercito, ottenuta per l’inestimabile supporto amministrativo e giuridico-legale alle attività svolte dalla Struttura Commissariale per l’emergenza COVID-19. Il Comandante Logistico dell’Esercito ed il Capo del Corpo di Commissariato, nel corso dei loro interventi, hanno sottolineato il ruolo fondamentale del Corpo di Commissariato, mettendo in risalto lo spirito di corpo, la coesione, la motivazione e la professionalità del personale.

In concomitanza della celebrazione dei Santi Patroni, la Beata Vergine della Divina Provvidenza e San Lorenzo, alle donne e agli uomini del Corpo di Commissariato dell’Esercito giungano gli auguri più fervidi di sempre migliori fortune!

condividi: