Giuseppenicola Tota

Generale di Corpo d'Armata

Il Generale di Corpo d'Armata Giuseppenicola TOTA è nato a Corato (BARI) il 4 maggio 1960.


Ha frequentato, dal 1979, il 161° corso dell'Accademia Militare di Modena ed è stato nominato Sottotenente di fanteria il 1° settembre 1981. Ha poi frequentato la Scuola di Applicazione uscendone nel 1983 Tenente dei bersaglieri.

Ha svolto incarichi di comando di plotone e di compagnia ed è stato capo sezione OAI presso il 3° battaglione bersaglieri (Divisione Ariete - Brigata Garibaldi) in Pordenone. Ha anche svolto i periodi di comando di plotone (167° corso) e compagnia (172° corso) presso l'Accademia Militare.


Ha frequentato il 118° corso di Stato Maggiore e 118° corso superiore di Stato Maggiore presso la Scuola di Guerra di Civitavecchia. Nel 1996 ha frequentato il 2° corso dell'Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze in Roma e nel 2003 – '04  l'Army War College negli Stati Uniti.


Presso lo Stato Maggiore dell'Esercito è stato:

−  Ufficiale addetto e Capo, in sede vacante, della Sezione Pubblica Informazione (1994 – 1998);

− Direttore dell'Agenzia Promozione dei Reclutamenti, Capo della sezione Promozione di Marketing e Capo Ufficio in sede vacante dell'Ufficio Risorse Organizzative e Comunicazione (1999 – 2003); − Vice Capo del III Reparto, per l'area approntamento prima e operazioni poi, e quindi di Capo Reparto (2010 - 2012);

− dal 27 ottobre 2014 al 01 luglio 2018 ha ricoperto l'incarico di Capo del V Reparto Affari Generali dello Stato Maggiore dell'Esercito.


Nello Stato Maggiore della Difesa è stato Capo Ufficio di Stato Maggiore dell'Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore dal dicembre 2006 al settembre 2009.

Nel 1997 è stato Capo cellula Pubblica Informazione e National liaison Officer con il Comando Brigata Garibaldi nell'ambito della missione NATO SFOR in Sarajevo.

Nel periodo 1998 – '99 ha comandato il 3° battaglione dell'8° reggimento bersaglieri con il quale ha partecipato all'operazione NATO Joint Guarantor per le operazioni in Macedonia – Kosovo e ha comandato il contingente italiano nell'ambito della Extraction Force della NATO con il gruppo tattico Garibaldi.


Dal 7 luglio 2004 in Cosenza è stato il comandante del 18° Reggimento bersaglieri, Unità che dal 1° gennaio 2005 ha cambiato denominazione in 1° Reggimento bersaglieri. Dal giugno a novembre 2006, con il 1° bersaglieri, è stato impegnato nella missione Antica Babilonia 10, che ha chiuso l'impegno italiano in Iraq, al termine della quale la Bandiera di Guerra del reggimento è stata decorata dell'Ordine Militare d'Italia.


Dal 18 settembre 2009 al 29 novembre 2010 è stato il Comandante della Brigata bersaglieri Garibaldi nella sede di Caserta. Dal Maggio al Novembre 2010 è stato schierato nel Sud del Libano quale Comandante del Sector West di UNIFIL/Joint Task Force Lebanon, su base Brigata bersaglieri Garibaldi, Operazione Leonte 8.


Dal 4 ottobre 2012 al 10 ottobre 2014 è stato il comandante dell'Accademia Militare in Modena.


In data 03 luglio 2018 ha assunto l'incarico di Comandante del Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto in Verona.

Il Generale TOTA ha conseguito la laurea ed il master in Scienze Strategiche nonché il master in Pubblica Informazione. Conosce il francese e l'inglese.


Commendatore al merito della Repubblica Italiana, ha meritato una Croce d'Oro (IRAQ) e due d'Argento (FYROM e Libano) al Merito dell'Esercito inoltre ha ricevuto decorazioni di Francia, Libano, Romania, Slovenia e Stati Uniti.

Gli è stato conferito il Domenico CHIESA Award del Panathlon international ed il Melvin Jones Fellows Lions Clubs International.


È "ambasciatore dell'Aceto balsamico nel mondo" ed è stato eletto, nel 2014, Modenese dell'anno da un sondaggio della Gazzetta di Modena.

Nel 2018 l'Associazione Nazionale Arma di Cavalleria gli conferisce il titolo di "Cavaliere d'Onore".


Animatore della Comunità Gesù risorto del Rinnovamento carismatico cattolico, il Generale TOTA è inoltre conoscitore dell'antica arte della costruzione dei muretti a secco, tipica delle Murge baresi.


È sposato con la Signora Mariadele e ha tre figli: Giandomenico, Marcella e Marina.