Percorsi Formativi

L’iter formativo si concretizza coniugando una didattica di livello universitario – assicurata dalla stretta collaborazione con le Università degli Studi della Tuscia a Viterbo (per il ciclo di studi di “Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali” – per il personale assegnato alla specializzazione Comando) e di Tor Vergata a Roma (per il ciclo di studi di “Infermieristica” – per il personale assegnato alla specializzazione Sanità), che mettono a disposizione un qualificato Corpo Docente – con un impegnativo programma di attività militari, teoriche e pratiche, svolte in sede, presso le Scuole d’Arma e Specialità dell’Esercito ed in aree e strutture militari sul territorio nazionale.

Questo complesso percorso di studi e di attività pratiche permette all’Allievo di conseguire il grado di “Maresciallo” al termine del secondo anno di corso e la laurea di 1° livello in “Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali” o in “Infermieristica” al termine del terzo/quarto anno.

All’avanguardia nel campo delle metodologie didattico - formative, la Scuola conferisce agli Allievi Marescialli:

  • conoscenze e capacità necessarie ad assolvere la funzione di Comandante di squadra e di plotone e di istruttore di uomini;
  • corretta “forma” militare;
  • condizione fisica adeguata;
  • conoscenza generale delle caratteristiche, dei compiti, delle procedure e delle modalità d’impiego delle unità fino a livello reggimento;
  • capacità d’impiego dei sistemi d’arma e degli equipaggiamenti in dotazione;
  • capacità di operare adeguatamente in ambiente montano;
  • conoscenza della lingua inglese (acquisizione di un livello JFLT pari a L2,R2,W2,S2);
  • abilitazione al lancio con il paracadute (con la tecnica della “fune di vincolo”);
  • qualifica di pattugliatore scelto;
  • abilitazione alla guida degli autoveicoli militari;
  • qualifica di istruttore/aiuto istruttore militare di educazione fisica.

Le attività militari, teoriche e pratiche, si sviluppano in maniera progressiva e costante nell’arco del triennio di corso: dalle nozioni basilari a livello individuale, fino al raggiungimento delle capacità d’impiego di unità a livello plotone nelle diverse situazioni operative. Per lo svolgimento di questo intenso programma, la Scuola utilizza i poligoni addestrativi situati nel Lazio e in altre regioni del territorio nazionale e dispone di moderni ausili didattici, aule e simulatori di tiro e attrezzature di ardimento necessarie per l’addestramento e la valutazione degli Allievi.


Durante il 1° anno di corso vengono, inoltre, svolti il “corso di paracadutismo” ed un “Campo addestrativo” di 4 settimane, per perfezionare, mediante un ciclo di esercitazioni in bianco e a fuoco le capacità degli Allievi ad operare, quali Leader, in Unità Elementari dell’Arma Base fino a livello squadra.


L’attività del 2° anno - è destinata allo svolgimento del modulo universitario, al perfezionamento della conoscenza della lingua inglese mediante lo svolgimento di un corso intensivo della durata di tre mesi ed allo svolgimento di specifici corsi di qualificazione in attività operative particolari – Operazioni di Risposta alle Crisi, Combattimento nei centri abitati, Corso di pattugliatore scelto e un “Campo addestrativo” di 4 settimane, per perfezionare, mediante un ciclo di esercitazioni in bianco e a fuoco le capacità degli Allievi ad operare, quali Leader, in Unità Elementari dell’Arma Base a livello plotone​. Al termine del 2° anno è previsto l’esame di immissione in ruolo e conseguimento del grado di Maresciallo.


L’attività del 3° anno - è svolta fino a dicembre presso la SSE per lo svolgimento dell’ultimo modulo universitario e a partire dal mese di gennaio l’iter prevede l’assegnazione presso le Scuole d’Arma e Specialità dell’Esercito al fine di acquisire l’idoneità al Comando del plotone dell’Arma/Specialità/Corpo di assegnazione (Fanteria, Cavalleria, Artiglieria, Genio, Trasmissioni, Trasporti e Materiali). Prima di essere assegnati ai Reparti, i Marescialli saranno convocati presso la SSE per la consegna delle Lauree.


​La Scuola Sottufficiali dell’Esercito svolge anche:

  • il “Corso di Branca”, a favore dei Marescialli appartenenti alla specializzazione Comando, finalizzato alla “formazione avanzata” di personale da assegnare alle diverse branche funzionali dei Comandi a livello Reggimento/Brigata/Divisione/Corpo d’Armata, nei Comandi multinazionali di contingenza, negli Organi Centrali e negli Organismi Multinazionali;
  • il “Corso di formazione militare e tecnico professionale per orchestrali della Banda Musicale dell’Esercito”; l’attività, la cui effettuazione è disposta dallo Stato Maggiore dell’Esercito sulla base dei periodici ripianamenti delle posizioni organiche del complesso musicale, ha una durata di novanta giorni ed i partecipanti al Corso sono i vincitori di un concorso - bandito sulla base delle esigenze di reclutamento di Marescialli Maestri di Musica - e concorrono ognuno per la parte o le parti nelle quali sono diplomati;
  • il “Corso per Sottufficiali di Corpo”​, riservato al personale che ricopre l’incarico presso i diversi Comandi degli Enti/Reparti della F.A.; tale corso ha lo scopo di adeguare il profilo del Sottufficiale di Corpo alle rinnovate esigenze della F.A., attraverso un percorso formativo volto ad aggiornare ed uniformare le conoscenze sulle tematiche etico/morali, concettuali, fisiche e umane.