Guglielmo Luigi MIGLIETTA

Generale di Corpo d’Armata



Nato a Lecce l’11 agosto 1961, viene ammesso a frequentare, nel 1977, la Scuola Militare “Nunziatella” in Napoli, ove consegue la maturità classica e, nel 1980, il 162° Corso dell’Accademia Militare di Modena.

Nominato Ufficiale dell’Arma di Cavalleria, frequenta, nel biennio 1982-1984, la Scuola di Applicazione d’Arma in Torino.


Dal 1985 al 1992 presta servizio presso il Reggimento “Nizza Cavalleria (1°)” in Pinerolo (TO), assolvendo gli incarichi di Comandante di Plotone Carri, Squadrone Meccanizzato e Squadrone Comando e Servizi, contemporaneamente a quello di Capo Ufficio Operazioni-Addestramento-Informazioni.


Dal 1992 al 1997, assegnato alla Scuola di Applicazione d’Arma in Torino, assolve gli incarichi di Comandante di Sezione Ufficiali allievi e di Docente aggiunto di “Sociologia”, “Geografia Politica ed Economica”, “Politica Economica II”, “Economia Internazionale”, “Metodi di Approssimazione”, “Istruzioni Teorico-Pratiche”, e “Materiali della Motorizzazione”. Tale periodo è intervallato dalla frequenza del 119° Corso di Stato Maggiore (1993-1994) e Superiore di Stato Maggiore (1996-1997) presso la Scuola di Guerra in Civitavecchia e del 3° Corso (1997) presso l’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze in Roma.

Dall’agosto 1997 al luglio 1998, dopo aver frequentato apposito corso organizzato dalla Libera Università Internazionale degli Studi Sociali (LUISS), assolve l’incarico di Tutor e di Docente di “Metodo per la risoluzione dei problemi operativi” presso l’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze.


Quale Ufficiale di Stato Maggiore, ha prestato servizio presso l’Agenzia Pubblica Informazione dell’Esercito in qualità di Vice Direttore (1998-1999), ha ricoperto l'incarico di Capo Ufficio Pubblica Informazione dello Stato Maggiore dell’Esercito (2000-2004) ed è stato Capo Ufficio del Sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito (2006-2008). 


Da Ufficiale Superiore, ha comandato il Gruppo Squadroni del Reggimento “Savoia Cavalleria (3°)” (1999-2000) ed il Reggimento “Lancieri di Montebello (8°)” (2005-2006) e, da Ufficiale Generale, la Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli” (2010-2011), di cui è stato Vice Comandante dal gennaio 2009 al giugno 2010, e l’Italian Joint Force Headquarters (2011-2012). 

Da giugno ad agosto 2012 è stato Capo Gruppo di Lavoro “per il coordinamento delle attività connesse con la redazione dei Decreti Legislativi discendenti dal disegno di Legge Delega sulla razionalizzazione e revisione dello strumento militare” presso lo Stato Maggiore dell’Esercito.

Da settembre 2013 ad agosto 2015 è stato Capo Reparto Pianificazione Generale e Finanziaria dello Stato Maggiore dell’Esercito di cui è stato Vice per la Pianificazione generale (agosto 2012 – settembre 2013).

Dal 7 agosto 2015 al 7 settembre 2016 stato il Comandante della missione NATO “KFOR” in Kosovo. 

Da settembre ad ottobre 2016 è stato Presidente del Gruppo di Lavoro “per l’approfondimento del livello di contribuzione delle Forze Armate italiane per la Difesa collettiva e per le missioni internazionali NATO e UE”, presso lo Stato Maggiore della Difesa. 

Da novembre 2016 a febbraio 2019 è stato Capo Ufficio Generale Pianificazione Programmazione e Bilancio della Difesa, Vice Presidente del Comitato “per l’implementazione del Libro Bianco per la Sicurezza internazionale e la Difesa”, Presidente del Gruppo di Progetto “per il monitoraggio dell’implementazione delle soluzioni normative, regolamentari ed organizzative afferenti alle nuove procedure di programmazione finanziaria, spesa e procurement in ambito Difesa”, Presidente del Comitato consultivo del “Comparto 8-quater del Fondo i3 – Sviluppo Italia”.

Da febbraio ad ottobre 2019 è stato Vice Comandante del Comando delle Forze Operative Terrestri e Comando Operativo Esercito e, nell’agosto 2019, ha assunto, inoltre, l’incarico di Presidente del Gruppo di Lavoro “Progetto Scuola Militare Europea Nunziatella – Grande Nunziatella”.

Dall’ottobre al dicembre 2019 è stato Presidente del Gruppo di Progetto per lo “studio sulle implicazioni per il NRDC ITA derivanti dall’implementazione del nuovo ruolo di Multi Corps Land Component Command nell’ambito del Long Term Commitment Plan”.

Dal 9 dicembre 2019 ha assunto l’incarico di Comandante del Nato Rapid Deployable Corps Italy.

 

Ha partecipato alle seguenti operazioni fuori dal territorio Nazionale: Operazione “Pellicano” in Albania, quale Ufficiale Addetto alle Operazioni del Comando del Contingente (settembre 1991 – febbraio 1992); Operazione “Joint Guardian” in Kosovo, quale Comandante del Gruppo Squadroni della Task Force “Sauro” (giugno - settembre 2000); Operazione “Leonte” in Libano, quale 9° Comandante della Joint Task Force Lebanon e di Sector West  di UNIFIL (novembre 2010 – maggio 2011); Operazione “KFOR” in Kosovo, quale 20° Comandante della missione (agosto 2015 – settembre 2016). 


Buon conoscitore della lingua inglese, ha frequentato l’US Army War College in Pennsylvania (giugno 2004 – giugno 2005) ed il Royal College of Defence Studies in Gran Bretagna (gennaio – dicembre 2008).


Giornalista pubblicista, iscritto all’Ordine Nazionale dei giornalisti del Lazio, ha conseguito la Laurea in “Scienze Strategiche” presso l’Università di Torino ed in “Scienze Internazionali e Diplomatiche” presso l’Università di Trieste, il Master di secondo livello in “Scienze Strategiche” presso l’Università di Torino, il Master in “Studi Strategici” presso il War College dell’Esercito degli Stati Unti d’America, ha frequentato il Corso di Perfezionamento  in “Comunicazione Pubblica ed Istituzionale e Pubblica Informazione” presso l’Università Roma Tre, il Post Conflict Rebuilding Management Senior Course presso l’Italian Army Post Conflict Operations Study Centre in Torino e diversi corsi di alta specializzazione quale Addetto Stampa.


Cavaliere dell’Ordine Militare d’Italia è, altresì, insignito delle seguenti decorazioni: Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Croce d’Argento al merito dell’Esercito, Medaglia Mauriziana al merito dei 10 lustri di carriera militare, Medaglia di Bronzo al merito della Croce Rossa Italiana, Medaglia d’Oro al merito di lungo comando, Croce d’Oro con stelletta per anzianità di servizio, NATO “Meritorious Service Medal”,  Medaglia per la Partecipazione in Operazioni Militari Internazionali della Repubblica d’Estonia, Medaglia d’Argento della Difesa Nazionale della Repubblica di Francia, Cavaliere dell’Ordine Nazionale del Cedro della Repubblica Libanese, Medaglia “Fraternity of Arms” della Repubblica di Moldavia, Croce di San Giorgio di Prima Classe della Repubblica del Portogallo, Medaglia per il contributo al sistema di difesa della Repubblica di Serbia, Medaglia per la Cooperazione Multinazionale di I grado della Repubblica di Slovenia, Medaglia “Honours for the Alliance” della Repubblica di Ungheria, “Legion of merit”  degli Stati Uniti d’America,  Croce commemorativa per le Missioni militari di pace, Croce commemorativa Operazione “Pellicano” in Albania, Croce commemorativa per la Missione militare di Pace in Kosovo, Medaglia commemorativa della NATO - Operazione “Joint Guardian” in Kosovo, United Nations Peacekeeping Medal as member of the  United Nations Interim Force In Lebanon.


Nel 2006, l’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria gli ha attribuito il titolo di “Cavaliere Benemerito”; nel 2016 la US Cavalry and Armor Association gli ha attribuito il titolo di “Noble Patron of Armor”; nel 2019 l’Associazione Nazionale Ex Allievi Nunziatella gli ha conferito la qualifica di “Socio d’onore”.


Appassionato di equitazione, pratica il golf.


Dal 1992 è coniugato con la Signora Laura RASSA.