Luigi Francesco De Leverano

Generale di Corpo d'Armata




​​​​Il Generale di Corpo d'Armata Luigi Francesco DE LEVERANO, nato a Lecce il 25 maggio 1958, si è arruolato nell'Esercito nel 1976 frequentando il 158° corso presso l'Accademia Militare di Modena e la Scuola di Applicazione di Torino (1976 – 1980).

Al termine del ciclo di studi (1980) è stato trasferito presso il battaglione "Leonessa" di Civitavecchia ove ha svolto, nel grado di Tenente, le funzioni di Comandante di plotone e di distaccamento nelle zone terremotate dell'Irpinia e Basilicata (1980-1981) e, successivamente, nel grado di Capitano, quelle di Comandante di compagnia sino al dicembre del 1986.

Nel gennaio del 1987 è stato trasferito presso l'allora Ispettorato delle Trasmissioni ove ha ricoperto dapprima l'incarico di Addetto e successivamente di Capo della Sezione Ordinamento e Regolamenti sino al settembre del 1990.

Dal luglio del 1991 sino all'agosto del 1996 è stato assegnato allo Stato Maggiore dell'Esercito in qualità di Addetto alla 1a Sezione dell'Ufficio RESTAV, ove ha conseguito anche la promozione al grado di Maggiore, e, successivamente, all'11° Reggimento trasmissioni di Civitavecchia dove ha comandato, nel grado di Tenente Colonnello, il battaglione "Leonessa".

Dopo un anno ha fatto rientro allo Stato Maggiore dell'Esercito ove ha svolto l'incarico di Capo della 1a Sezione dell'Ufficio RESTAVe successivamente, sino all'ottobre del 2000, di Capo della la Sezione dell'Ufficio Affari Giuridici.

Promosso Colonnello, ha espletato sino al luglio del 2002 l'incarico di Comandante del 235° RAV "Piceno", Ente scolastico che per primo ha accolto le Volontarie in ferma breve.

Nell'agosto del 2002 è stato trasferito nuovamente allo Stato Maggiore dell'Esercito dove ha assunto l'incarico di Capo Ufficio Reclutamento, Stato e Avanzamento e, dal gennaio 2005, quello di Capo Ufficio Reclutamento (SME - RAGEP).

Nel luglio 2006, nel grado di Generale di Brigata, dopo aver espletato l'incarico di Vice Comandante del Contingente Italiano in IRAQ, ha ricoperto l'incarico di Comandante della Brigata meccanizzata "Sassari", sino al luglio del 2007.

Successivamente è stato trasferito al Gabinetto del Ministro della Difesa in qualità di Vice Capo di Gabinetto sino al gennaio 2011.

Promosso Generale di Divisione ha espletato, sino al gennaio del 2013, l'incarico di Capo Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore della Difesa.

Dal mese di gennaio 2013 è stato trasferito nuovamente al Gabinetto del Ministro della Difesa ove ha ricoperto dal 22 maggio al 23 giugno 2014 e dal 16 gennaio 2015 al 10marzo 2015 l'incarico di Capo di Gabinetto in s.v., mantenendo quello di Vice Capo di Gabinetto.

Promosso Generale di Corpo d'Armata ha assunto dal 20 luglio 2015 al 4 luglio 2016 la carica di Comandante del 2° Comando delle Forze Operative di Difesa in San Giorgio a Cremano.

Dal 5 luglio 2016 ha assunto la carica di Comandante delle Forze di Difesa Interregionale Sud in Napoli fino al 30 settembre.

Dal 1 ottobre 2016 ha assunto la carica di Comandante del Comando Forze Operative Sud alle dirette dipendenze del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito.

Durante l'espletamento del servizio ha disimpegnato anche  altri incarichi, in qualità di:

-    Membro del Collegio decisionale per la valutazione del personale da inserire nelle Forze di Completamento - Riserva Selezionata;

-    Tutor per il dottorato di ricerca in Scienze strategiche presso l'Università di Torino;

-    Membro della Commissione di verifica amministrativo-contabile costituita presso il Comitato Centrale della C.R.I.;

-    Membro del Tavolo Tecnico per il raccordo ed il coordinamento per l'attuazione delle disposizioni in materia di vittime del dovere a causa di azioni criminose, nonché dei loro familiari superstiti istituito con DCPM n.22/2008;

-    Membro del Gruppo di Lavoro per la revisione delle leggi penali militari di pace e di guerra;

-    Membro della Commissione governativa per l'attuazione delle disposizioni dell'Accordo tra Italia e Santa Sede 18 febbraio 1984, ratificato con la legge 25 marzo 1985, n.121;

-    Ufficiale di progetto per la razionalizzazione/armonizzazione/implementazione degli spazi disponibili nella "piazza" di Napoli (con particolare riferimento a "Palazzo Salerno" e al comprensorio costituito dalle Caserme "Calò", "Minucci", "Marselli" e Stadio "Albricci".

Ha svolto presso:

-   l'Università degli Studi di Firenze docenze riguardanti le donne nelle F.A. (stato giuridico, avanzamento, impiego, disposizioni relative alla maternità, prospettive), nell'ambito del corso di Storia Militare della Facoltà di Scienze Politiche nell'anno accademico 2011-2012;

-   l'Università degli Studi "Tor Vergata" le docenze riguardanti "Organizzazione e compiti delle Forze Armate" nell'ambito del Corso di Specializzazione Universitaria in "Giornalismo per inviati in aree di crisi";

-   la Libera Università Maria SS. Assunta le docenze riguardanti "Le missioni internazionali delle Forze Armate – inserimento del personale femminile: i primi dieci anni " nell'ambito del master di specializzazione in "Esperti in Politica e Relazioni Internazionali" della Facoltà di Scienze Economiche, Politiche e delle Lingue Moderne nell'anno accademico 2012-2013.

Ha collaborato con la rivista "Specchio Economico" e pubblicato i seguenti articoli:

-    sulla Rivista Militare: "Il Riallineamento è una realtà", "... La chiamano mini naja", "Ha dieci anni e non li dimostra";

-    su Informazioni Difesa: "La specificità della condizione militare", "La formula del giuramento", "3P: Professionalità, Professionalizzazione, Professionisti"; "Specificità: vantaggio o svantaggio?", "In nome del Comitato dei Capi".

Ha svolto i seguenti Corsi:

-     Sessione informativa per Ufficiali di guerra elettronica;

-     23° Corso per Ufficiali "I' di btg/gr.;

-     8° Corso di lingua inglese per corrispondenza;

-     115° Corso di Stato Maggiore;

-     115° Corso Superiore di Stato Maggiore;

-     NATO Joint Service Course for EW Planning and Analysis in Exe​rcise;

-     XXXVI^ Sessione della Scuola Italiana Organismi Internazionali;

-     Master in Studi Europei presso l'Istituto "Alcide De Gasperi";

-     Corso di perfezionamento in giornalismo per inviati in aree di crisi "M. CUTULI".

Ha conseguito la Laurea in Scienze strategiche, con relativo Master, presso l'Università degli Studi di Torino nonché in Scienze politiche presso l'Università degli Studi di Trieste. Parla inglese e spagnolo e conosce il francese.

In conseguenza del servizio prestato è stato insignito dell'onorificenza di Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica,Croce di Grande Ufficiale con spade al Merito Melitense del Sovrano Ordine di Malta ,della medaglia Mauriziana al merito dei dieci lustri di carriera militare, della medaglia d'oro ed una di bronzo al Merito della Croce Rossa Italiana, della medaglia d'oro di lungo comando, della Croce d'oro per anzianità di servizio, della Croce d'Onore Interforze dello Stato Maggiore della Difesa, della Croce commemorativa per la partecipazione alle missioni di pace (SFOR) e di quella per l'attività di soccorso internazionale (Antica Babilonia/X in Iraq)). Inoltre, è stato insignito della Medaglia di bronzo commemorativa per la partecipazione alle operazioni di soccorso alle popolazioni colpite dal terremoto dell'Irpinia e Basilicata, della Croce con spade dell'Ordine al Merito Melitense, dell'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine Equestre di San Silvestro Papa nonché di quella del Sacro Ordine Costantiniano di San Giorgio e della Croce Commemorativa per le operazioni di salvaguardia e delle libere istituzioni e di mantenimento dell'ordine pubblico (Operazione "Strade Sicure").

Il Generale DE LEVERANO è coniugato con la Signora Flavia BOTTIONI ed ha un figlio di nome Adriano. Riveste l'attuale grado dal 1° luglio 2015.

Nel febbraio 2017 ha ricevuto, dall'Ambasciatore francese in Italia, l'onorificenza di Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Francese.

​​​