Ferma Prefissata

​​​​​​​​​​

​Quale Ufficiale in Ferma Prefissata dell'Esercito Italiano, farai parte di una Forza Armata dinamica, moderna e tecnologica, sarai in grado di fornire supporto ed expertise per lo svolgimento di attività impegnative ma entusiasmanti confrontandoti anche, a livello internazionale, con realtà e culture differenti. È per questo che durante il concorso dovrai affrontare diverse prove complesse e sicuramente molto selettive. Sii consapevole che entrare a far parte dell'Esercito dipenderà dalla Tua motivazione, dal Tuo pregresso bagaglio culturale e professionale e dall'impegno che metterai nella preparazione alle prove.

 

Al concorso possono partecipare concorrenti di sesso sia maschile, che femminile.

Resta impregiudicata per l'Amministrazione la facoltà, esercitabile in qualunque momento, di revocare il bando di concorso, variare il numero dei posti, modificare, annullare, sospendere o rinviare lo svolgimento delle attività previste dal concorso o l'ammissione al corso applicativo dei vincitori, in ragione di esigenze attualmente non valutabili né prevedibili, ovvero in applicazione di leggi di bilancio dello Stato o finanziarie o di disposizioni di contenimento della spesa pubblica.

 

REQUISITI

  • essere cittadino/a italiano/a;
  • non aver superato il 38° anno di età alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande;
  • essere in possesso dell'idoneità psico - fisica ed attitudinale;
  • possedere una delle lauree specialistiche e gli ulteriori requisiti culturali specificamente indicati nel bando.

 

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Compilata  entro  30  giorni  dalla  pubblicazione  del bando  di concorso sulla Gazzetta Ufficiale, utilizzando  esclusivamente  la  procedura  che  verrà  messa a disposizione nel portale concorsi raggiungibile al sito internet www.difesa.it, area siti di interesse, link concorsi on-line Difesa.

PROVE DEL CONCORSO
L'iter concorsuale prevede il superamento di:

  • prova di cultura;
  • prove di efficienza fisica;
  • accertamenti sanitari;
  • accertamento attitudinale;
  • valutazione dei titoli di merito.


DURATA DELLA FERMA

La durata della ferma è di 30 mesi. Agli ufficiali in ferma prefissata si applicano le norme di stato giuridico previste per gli Ufficiali di complemento. Gli Ufficiali in ferma prefissata che abbiano completato la ferma, sono collocati in congedo. Essi possono presentare domanda per essere collocati in congedo a decorrere dal diciottesimo mese di servizio.

La Forza armata può rinviare il collocamento in congedo sino a un massimo di sei mesi.

 

AGEVOLAZIONI PER IL PERSONALE
  • già dopo un anno di servizio, gli U.F.P. possono partecipare ai concorsi per l'immissione nei ruoli del servizio permanente delle Forze Armate, con riserve di posti fino all'80% nei concorsi a nomina diretta per laureati;
  • i periodi prestati sono valutati nei pubblici concorsi con punteggio incrementale non inferiore a quello attribuito per gli impieghi civili presso enti pubblici;
  • la disciplina stabilita per la formazione professionale e l'inserimento nel mondo del lavoro del personale volontario in congedo si applica anche agli U.F.P.;
  • coloro che hanno completato un anno di servizio, compreso il periodo di formazione, possono partecipare ai concorsi per il reclutamento degli Ufficiali dei Ruoli Speciali. ​


Bandi di concorso per il reclutamento di personale militare.
Avviso per i candidati
Gentili concorrenti,

Si rammenta che le dichiarazioni non veritiere rilasciate sotto la propria responsabilità ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 comporteranno l'esclusione dal concorso e saranno punite ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, previa segnalazione all'autorità giudiziaria.