Il Pilota

​​​​​​​​​Diventare pilota dell'Aviazione dell'Esercito significa raggiungere un traguardo d'eccellenza riservato a pochi.
I Piloti ed il personale tecnico, Ufficiali e Sottufficiali, vengono infatti reclutati dal personale già in servizio.

Per fare l'Ufficiale Pilota si deve concorrere per l'Accademia Militare - Armi Varie - ed affrontare le selezioni che vengono effettuate durante il ciclo formativo.

A loro volta i Marescialli piloti vengono selezionati presso la Scuola Sottufficiali di Viterbo ed avviati ai corsi di formazione al termine del periodo di comando obbligatorio.

Sia per gli Ufficiali che per i Sottufficiali esiste inoltra la possibilità di partecipare a reclutamenti "straordinari" che hanno caratteristiche di aperiodicità e vengono banditi sulla base delle esigenze di alimentazione della specialità.
Fra i requisiti degli Ufficiali l'essere Ufficiale inferiore mentre per i Marescialli non aver superato i 35 anni d'età, avere un grado non superiore a Maresciallo ordinario, ed il titolo di studio di scuola media superiore.

Discorso a parte per gli Ufficiali Specialisti che vengono reclutati nelle misure necessarie con appositi concorsi straordinari aperti a tutte le Armi ed al Corpo degli Ingegneri della Forza Armata.

Allo stesso modo i Marescialli Specialisti vengono reclutati per l'incarico di Addetto al Traffico Operativo.

Sono invece Sergenti i Tecnici Meccanici ed i Tecnici Elettronici per Aeromobili appositamente selezionati.​

La base della specialità è invece costituita dai Volontari nelle diverse categorie. Essi assolvono tutti gli incarichi necessari per il funzionamento del reparto ivi compreso il peculiare incarico di Addetto ai Servizi Antincendio.
Si può quindi accedere all'Arma attraverso gli arruolamenti per Volontario in Ferma Prefissata ad 1 anno e richiedere l'assegnazione all'Aviazione dell'Esercito.
In talune particolari condizioni di necessità parte degli incarichi svolti dai Sergenti possono essere assegnate a personale VSP appositamente selezionato.


Bandi di concorso per il reclutamento di personale militare.
Avviso per i candidati
Gentili concorrenti,

Si rammenta che le dichiarazioni non veritiere rilasciate sotto la propria responsabilità ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 comporteranno l'esclusione dal concorso e saranno punite ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, previa segnalazione all'autorità giudiziaria.