fonte: ISAF

Il Generale di Corpo d’Armata Vincenzo Santo ha assunto la carica di Capo di Stato Maggiore della Missione Nato e la qualifica di Senior National Representative

 Il Generale Santo assume la carica di Cos-Isaf e la qualifica di It-Snr 

​​​​​​​​​Lo scorso 27 settembre, presso il Quartier Generale della missione ISAF (International Security Assistance Force), il Generale di Corpo d’Armata Vincenzo Santo ha assunto l’incarico di COS-ISAF e la qualifica di IT-SNR.

Il Generale Santo, già Vice Comandante delle Forze Operative Terrestri, ha contribuito, alla creazione del sistema di addestramento degli OMLT (Operational Mentor and Liaison Team) nazionali, i “consiglieri militari” che hanno operato a stretto contatto con le forze armate afgane nel loro delicato processo di ricondizionamento “operativo”.

Inoltre, dal settembre del 2012 al giugno del 2014, ha ricoperto l’incarico di Sottocapo per il Supporto presso il Comando NATO di Brunssum (JFC - BRUNSSUM) in Olanda prendendo parte alla pianificazione e alla certificazione per l’NRF (Nato Response Force) 2014 e al processo per il raggiungimento nel 2015 della FOC (Full Operational Capability) per la nuova struttura del Comando della NATO.

Il personale militare italiano presente a Kabul e guidato dal Generale Santo ricopre, prevalentemente, incarichi di staff presso il Comando di ISAF e IJC (Isaf Joint Command).

condividi: