La Cellula CIMIC dell’IT-NSE ha concluso i lavori di ristrutturazione  dell’ospedale militare

Allo “Xoogga” lavori terminati grazie ai progetti dal CIMIC dell’IT-NSE

Qualche giorno fa, nel quadro dei rapporti bilaterali tra Italia e Somalia, presso l’Ospedale Militare “Xoogga” nel Distretto di Hodan, con una sobria ma significativa cerimonia, si sono formalmente conclusi i lavori di riabilitazione della struttura portata a termine grazie a tre progetti realizzati dalla Cellula CIMIC dell’Italian National Support Element, di stanza a Mogadiscio e contestualmente consegnati alle autorità somale.


E’ stato l’atto conclusivo di un impegno preso dal Contingente Italiano per riqualificare l’Ospedale Xoogga che, giornalmente, offre prestazioni gratuite ai militari somali, alle loro famiglie ed  alla popolazione locale.

 

Dapprima si è proceduto alla firma dei Certificati di Donazione dell’opera tra il Tenente Colonnello Giuseppe Fabri, Comandante dell’ IT-NSE Somalia e la Dottoressa Kadija Ceynte, Direttrice del “Xoogga Hospital” e poi la scopertura di una targa ricordo, con la consegna “simbolica” delle chiavi della struttura alla Direttrice dell’Ospedale. Nei discorsi di ringraziamento alle Autorità intervenute alla cerimonia, il Tenente Colonnello Fabri ha ricordato, tra l’altro, che “da quando il Contingente Italiano è tornato in Somalia nel 2014, l’Ospedale Xoogga ha sempre avuto un’attenzione particolare". Da allora la Cellula CIMIC dell’IT-NSE Somalia ha pianificato e portato a termine ben nove progetti e numerose donazioni apportando migliorie alla struttura e fornendo attrezzature, materiali e medicinali.


Tra le tante Autorità presenti alla cerimonia si sottolinea  la presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Somalia S.E. Dott. Carlo Campanile, il Sindaco di Mogadiscio e Governatore della Regione del Banadir S.E. Thabit Abdi Mohamed, il  Vice Comandante delle Forze Armate Somale Generale Abdullahi Ali Canod, il Comandante di EUTM Somalia, Generale di Brigata Pietro Addis e l’Addetto Militare, Colonnello Carlo Emiliani.


L’Ambasciatore, nel suo discorso, ha rimarcato come l’Italia rimanga pronta a considerare eventuali ulteriori richieste di sostegno per lo Xoogga Hospital, che siano frutto di attenta valutazione e rappresentino progetti sostenibili a lungo tempo e di cui si abbia certezza della gestione . Ha inoltre aggiunto che, in futuro, si potrà pensare di agire nuovamente in sinergia tra il CIMIC italiano della Difesa e l’Agenzia Italiana Cooperazione allo Sviluppo per interventi modulari.


Infine, sia il Sindaco di Mogadiscio che il Vice Comandante delle Forze Armate somale, hanno espresso il loro plauso per l’ottima realizzazione dell’opera di ristrutturazione dell’Ospedale Militare, sottolineando come l’Italia sia l’unica nazione che supporta fattivamente il Dipartimento Sanitario, che opera a favore dei propri militari impegnati nella lotta al gruppo terroristico Al Shabaab.




condividi: