fonte: COMFOTER di Supporto

Condividi su Linkedin

Portata a termine un’importante attività addestrativa multinazionale.

Il Genio Ferrovieri dell’Esercito in addestramento con gli omologhi inglesi, olandesi, tedeschi e spagnoli

​Si è conclusa nei giorni scorsi, presso l'area addestrativa della “Marlborough Barracks” a Kineton in Inghilterra, l'Esercitazione bilaterale denominata "TURNOUT ENG 2021", che ha visto impegnati per due settimane, assetti specialistici del Reggimento Genio Ferrovieri e del 507° “Specialist Team Royal Engineer” dell’esercito britannico, oltre a rappresentanti del “101° Geniebatalyon” dell’esercito olandese, del “Regimiento de Pontoneros y Especialidades de Ingenieros 12” dell’esercito spagnolo, e del “Spezialpionierausbildungs und Übungszentrum Putlos” dell’esercito tedesco.

L'importante momento addestrativo ha permesso di condividere competenze e procedure proprie dell’Arma del Genio e di eseguire attività di progettazione e realizzazione di infrastrutture fondamentali per la viabilità ferroviaria e per l’alimentazione tattica e logistica delle unità operanti in zone di operazione.

La TURNOUT ENG 2021, svolta nel pieno rispetto delle misure di contenimento e contrasto alla diffusione del CoViD-19, ha chiuso un intenso periodo addestrativo per i genieri dell’Esercito Italiano, permettendo di innalzare il livello di integrazione e interoperabilità delle unità. Ad assistere all’esercitazione, il Brigadier General Chas Story, Chief Engineer del NATO Headquarters Allied Rapid Reaction Corps (ARRC), che ha avuto modo di constatare l’alto livello addestrativo delle unità coinvolte e la loro abilità ad operare in ambito multinazionale.

La conduzione delle attività e l’ormai consolidata collaborazione fra le unità della NATO confermano l’importanza strategica che la capacità ferroviaria riveste in ambito Alleanza e il ruolo di leadership che l’Italia e l’Esercito Italiano hanno acquisito negli anni. Il nostro Paese rappresenta infatti il principale alleato in ambito NATO a mettere a disposizione le competenze e le capacità proprie del Genio Ferrovieri nel costruire ex novo strade ferrate, nel manutenzionare quelle esistenti, oltre che di esercitare e gestire la circolazione su rotaia, sia in Patria sia all’estero, con personale specializzato nelle mansioni di Capo Stazione, Macchinista, Capo Treno, Manovratore/Deviatore e Operatore dell’Infrastruttura ferroviaria.

Il Reggimento fornisce inoltre supporto al NATO Rapid Deployable Corps - Italy (NRDC-ITA) di Solbiate Olona (VA) e si colloca nell’ambito della Capacità Operativa Fondamentale del “Sostegno”, ossia del contributo dell’Arma del Genio alle forze NATO impiegate nelle operazioni fuori dal territorio nazionale.

condividi: