Condividi su Linkedin

Continua il ciclo di conferenze informative utili a presentare le opportunità professionali offerte dall’Esercito Italiano.

Collaborazione tra Esercito e Ufficio Scolastico della Regione Toscana per orientare i giovani studenti

​L’Esercito Italiano non si ferma e prosegue l’attività di informazione rivolta ai giovani toscani. Nell'ambito degli incontri programmati nel corso dell’anno scolastico 2020-2021, l'Istituto Geografico Militare, ente del Comando Militare della Capitale, ha “incontrato” un totale di circa 700 studenti tutti collegati via internet, nel pieno rispetto delle vigenti norme in materia di contenimento per l’emergenza sanitaria da COVID-19.

Al centro dell’attenzione le opportunità professionali offerte dalla Forza Armata attraverso i concorsi. Collegati nella prima giornata oltre 550 studenti appartenenti al 4° e 5° anno degli Istituti scolastici superiori che hanno aderito, su base volontaria, all’iniziativa promossa dall’Ufficio Scolastico Regionale dove la Dirigente, Dott.ssa Donatella Ciuffolini, ha curato la regia dell’incontro con il ruolo di mediatore.

Protagonista della seconda giornata di conferenze è stato l’Istituto Professionale di Stato Servizi per l'Enogastronomia e l'Ospitalità Alberghiera "Bernardo Buontalenti" di Firenze: 130 frequentatori dei corsi hanno potuto comprendere più approfonditamente i profili che costituiscono la struttura ordinativa dell’Esercito.

Nei due appuntamenti, particolare interesse e curiosità, evidenziate con molteplici domande da parte degli studenti, hanno suscitato le figure professionali dell’Ufficiale attraverso la formazione presso l’Accademia Militare di Modena e dell’Allievo Maresciallo, il cui concorso è tuttora aperto fino al 6 aprile 2021.

Gli incontri, durati oltre due ore, hanno costituito un’importante occasione utile anche a consolidare il prezioso rapporto di collaborazione fra l’Esercito Italiano e l’Ufficio Scolastico Regionale, avviato da molti anni soprattutto nel campo dell’orientamento in uscita post diploma.

condividi: