Condividi su Linkedin

Intitolate al Sergente Maggiore Michele Silvestri e al Caporal Maggiore Capo Scelto Pierdavide De Cillis le due Basi Logistiche di Capo Miseno a Bacoli (Na).

Il Gen. Tota: “Il ricordo dei nostri ragazzi caduti nell’adempimento del dovere, deve rimanere sempre vivo nella nostra memoria”

​Si sono svolte nei giorni scorsi, presso le Basi Logistiche dell’Esercito di Capo Miseno a Bacoli (Na), due cerimonie per l’intitolazione delle strutture al Sergente Maggiore Michele Silvestri e al Caporal Maggiore Capo Scelto Pierdavide De Cillis, entrambi in forza al 21° Reggimento genio guastatori “Timavo”, e caduti in servizio durante il loro impiego in missione in Afghanistan.

Il Sergente Maggiore Michele Silvestri, a cui è stata intitolata la Base Logistica Addestrativa, è stato decorato con la Croce d'Onore alle vittime di atti di terrorismo o di atti ostili impegnate in operazioni militari e civili all'estero. Il Sottufficiale, il 24 marzo del 2012, fu vittima di un attacco terroristico contro la base avanzata "Ice" nel Gulistan (Afghanistan), colpito da una bomba di mortaio.

L’altra Base Logistica è stata intitolata al Caporal Maggiore Capo Scelto Pierdavide De Cillis, Medaglia d'Oro al Valor Militare. Il Graduato, specializzato nella bonifica degli ordigni esplosivi, il 28 luglio del 2010 a Herat, durante un’operazione di disinnesco, accortosi della presenza di una seconda trappola esplosiva e dell'imminente pericolo faceva scudo con il corpo all'Ufficiale responsabile della raccolta delle prove legali presente sul posto, salvandolo dagli effetti dell'esplosione e andando, così, incontro alla morte.

Erano presenti alle cerimonie le famiglie dei caduti, il Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, il Vice Comandante per il Territorio, Generale di Divisione Roberto Angius, il Comandante del 21° Reggimento genio guastatori “Timavo” di Caserta, Colonnello Umberto Curzio, oltre al Sindaco di Bacoli.

Il Generale Tota, durante il suo intervento, ha ringraziato le famiglie dei caduti e il Sindaco di Bacoli per la loro partecipazione, e nel commemorare i due militari caduti ha evidenziato il dovere di intitolare le strutture ai “nostri ragazzi” come segno di gratitudine per l’estremo sacrificio compiuto, ma soprattutto per tenerne vivo il ricordo.

Successivamente, il Cappellano Militare del COMFOP Sud, Padre Roberto di Giuseppe, ha impartito la benedizione delle targhe che, grazie al contributo dei colleghi genieri dei caduti del 21° Reggimento “Timavo”, sono state collocate all’interno delle basi in zone ben visibili ai frequentatori delle strutture.

Le cerimonie, svolte nel pieno rispetto delle norme anti COVID-19, si sono concluse con la lettura della Preghiera per i caduti e per le vittime della guerra da parte del Generale Tota.

condividi: