fonte: COMTA

Dal 3 al 14 dicembre la Brigata “Taurinense” in addestramento al Ce.Si.Va. nell’esercitazione per posti comando “Pegaso JRRF 5/2018”.

La Brigata “Taurinense” termina l’addestramento al Ce.Si.Va

​Si è recentemente conclusa, presso il Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito (Ce.Si.Va.), l’esercitazione per posti comando “Pegaso Joint Rapid Response Forces (JRRF) 5/2018”, a favore della Brigata Alpina “Taurinense”. Nel corso dell’attività addestrativa lo staff della citata Unità è stato esercitato e valutato per la capacità di pianificazione e produzione di ordini, per la gestione delle informazioni e la risposta alle emergenze, consentendo così alla Brigata di poter essere validata come framework del Joint Rapid Response Forces (JRRFs) 2019. 


L’addestramento si è sviluppato in uno scenario simulato sulla base dei compiti essenziali previsti per l’assolvimento della missione, proposti dal Comandante della Brigata “Taurinense", Generale di Brigata Davide Scalabrin. L’Unità è stata inserita nel contesto di un dispositivo a livello divisionale operante sotto l’egida dell’ONU. Il sistema su cui è stato simulato lo scenario esercitativo è frutto del lavoro congiunto tra il Ce.Si.Va., il Comando Artiglieria e la Scuola Sottufficiali che ha consentito per la prima volta di integrare due sistemi di simulazione in dotazione alla Forza Armata, ponendo l’Unità esercitata nelle migliori condizioni di potersi addestrare virtualmente, con l’interazione a diversi livelli tra i posti Comando e i reparti schierati sul terreno. Parimenti importante ai fini esercitativi è stato il coordinamento per le richieste di supporto di fuoco terrestre e aereo da parte delle unità di manovra, attraverso le postazioni addestrative virtuali che hanno visto coinvolti il Comando del 132° Reggimento carri che ha simulato l’impiego di 4 Leopard/Ariete e il Centro Fires Targeting e Info Ops dell’Esercito che ne ha coordinato gli effetti con i mortai da 120 e gli obici semoventi Pzh 2000. 


Il Ce.Si.Va., focalizzato soprattutto sull’organizzazione di esercitazioni volte ad attestare il raggiungimento delle capacità operative fondamentali per l’assolvimento delle missioni, utilizza sistemi informatici tecnologicamente avanzati ed è il principale riferimento addestrativo nell’approntamento dei posti comando, degli staff e delle unità destinate all’impiego fuori del territorio nazionale.

condividi: