fonte: COMFOTER di Supporto

L’Esercito realizza un complesso residenziale  per il Personale impiegato nell’Operazione “Strade Sicure”.

Firmato l’accordo per la realizzazione di un polo abitativo a basso impatto ambientale

​Nell'ambito delle 5 sfide dell'Esercito, e in particolar modo per quella relativa al settore Infrastrutture" riguardante la disponibilità di caserme e basi moderne, lo scorso 22 giugno 2020, alla presenza del Comandante del reggimento genio ferrovieri Colonnello Cesare Canicchio e del rappresentante legale della società CO.RI.MEC., Dott. Carlo Spada è stato sottoscritto il contratto per la fornitura di 96 moduli abitativi per la realizzazione di nuovi spazi alloggiativi presso la caserma "Annibaldi" di Milano.


La struttura, che prevede la realizzazione di un fabbricato su due piani che permetterà di ospitare fino a 128 militari impiegati nell'ambito dell'Operazione Strade Sicure, verrà realizzata interamente con l'impiego di strutture modulari che verranno assemblate e poste in opera dal reggimento genio ferrovieri quale unità campalgenio.


L'infrastruttura, ha lo scopo di migliorare le condizioni alloggiative del personale impiegato nell'operazione, garantendo una confortevole abitabilità, in termini di riscaldamento e condizionamento.


L'incremento delle capacità infrastrutturali, come previsto dalle linee programmatiche delle cinque sfide dell'Esercito e dal recente progetto di riforma dell'intero settore, permetterà di avere soluzioni di ampio respiro, che mira all'ammodernamento del parco infrastrutturale di Forza Armata mediante il ricorso a infrastrutture moderne, a risparmio energetico ed ecosostenibili.


Le unità campalgenio di Forza Armata saranno un elemento fondamentale ed imprescindibile, per la realizzazione rapida di strutture modulari ed efficienti, per il conseguimento degli obiettivi prefissati dall'Esercito.

condividi: