Condividi su Linkedin

Visita istituzionale dell’Onorevole Giorgio Mulè alla Base Logistico Addestrativa di Sanremo.

L’impegno e il supporto dell’Esercito a sostegno dei profughi afghani

​Il Sottosegretario di Stato alla Difesa, Onorevole Giorgio Mulè, si è recato nei giorni scorsi in visita presso la Base Logistico Addestrativa di Sanremo, dove è stato accolto dal Comandante Militare della Capitale, Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano e del Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri.

In questi ultimi mesi la Base Logistico Addestrativa di Sanremo è stata impiegata nell’ambito delle attività correlate all’Operazione “Aquila Omnia” per l’accoglienza di profughi provenienti dall’Afghanistan, contribuendo a fornire loro il massimo supporto, congiuntamente alle altre Basi dislocate a Edolo (BS), Colle Isarco (BZ), Riva del Garda (TN), Roccaraso (AQ) e Camigliatello Silano (CS), tutte dipendenti dal Comando Militare della Capitale, Unità dell’Esercito che partecipa allo sforzo umanitario in favore dei cittadini afghani evacuati da Kabul, in sinergia con le altre Forze Armate dello Stato.

Nel briefing conoscitivo il Comandante del Comando Militare della Capitale, dopo aver ringraziato il Sottosegretario per la gradita visita, ha espresso sentimenti di solidarietà e vicinanza di tutto il personale militare presente ai cittadini afghani che al momento sono ospiti presso la struttura militare sottolineando che “il personale afghano è stato trasferito in Italia sulla base dell’articolo 10 della Costituzione, per l’inserimento nel programma Sistema Accoglienza Integrazione (SAI) a cura del Ministero dell’Interno e pertanto sarà applicato quanto previsto dalla legislazione vigente in materia, una volta espletati presso le strutture della difesa gli obblighi di prevenzione della diffusione del COVID 19”.

L’Onorevole Mulè nel suo intervento, rivolgendosi al personale militare presente, ha dichiarato: «Voi svolgete ora un compito che è la perfetta appendice di quanto fatto in Afghanistan dalle Forze Armate con lo stesso impegno, la stessa straordinarietà e la stessa efficienza. Siete in altre parole la naturale prosecuzione di un lavoro che rappresenta un’eccellenza non solo da un punto di vista militare e operativo, ma anche da un punto di vista umano. Incarnate valori e principi che difendete ogni giorno con le vostre azioni ed il vostro impegno a sostegno di tante persone fuggite dalla guerra e dalla disperazione».

Tutte le attività si sono svolte nel pieno rispetto delle normative per il contenimento dell’epidemia da COVID-19.

condividi: