fonte: COMFORDOT

Gridano “Lo Giuro!” 340 giovani soldati alla caserma “G. Duca” di Verona.

340 Volontari in Ferma Prefissata di un anno giurano fedeltà alla Repubblica

​Venerdì mattina, sul piazzale d’armi della Caserma “Duca” di Verona, sede dell’85° Reggimento Addestramento Volontari (RAV) “Verona”, hanno gridato il loro “lo giuro!” 340 nuovi Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) dell’Esercito Italiano.

Alla cerimonia, presieduta dal Comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito, Generale di Corpo D’Armata Pietro Serino, oltre al Comandante del Centro Addestramento Volontari (CAV) Generale di Brigata Giuseppe Faraglia, erano presenti le massime autorità militari, civili e religiose del territorio.

Nel suo intervento, il Generale Serino, rivolgendosi ai giurandi, ha ricordato che: “rispettare l’impegno del Giuramento non è più un fatto privato tra voi e la vostra coscienza, ma un fatto che riguarda voi e la collettività nazionale. Avete impegnato la vostra dignità di liberi cittadini e cittadine, quella dignità che vi permette di camminare a testa alta, di guardare negli occhi oggi i vostri genitori e domani i vostri figli”.

I nuovi VFP1 hanno suggellato il loro Giuramento di fedeltà alla Repubblica al cospetto della Bandiera di Guerra del Reggimento, decorata di una Croce di Cavaliere dell'Ordine Militare d'Italia, una Medaglia d'Argento al Valor Militare ed una d'Argento di Benemerenza, agli ordini del Comandante dell’85° RAV, Colonnello Alessio Gabriele Degortes.

Il 2° Bando 2017 è intitolato alla Medaglia d’Oro al Valor Militare Soldato Emilio Bianchi, giovane "zappatore" del genio caduto eroicamente sul fronte carsico durante il primo conflitto mondiale.

L’iter formativo dei giovani soldati, giunti a Verona il 4 settembre scorso, è iniziato con il Corso Basico di 10 settimane e continuerà con ulteriori 8 settimane di formazione del Modulo “K” per poi essere, finalmente, assegnati ai Reparti Operativi su tutto il territorio nazionale.

condividi: