fonte: COMFPTER SPT

Terminati i lavori di manutenzione straordinaria della viabilità interna dell’Accademia Militare di Modena e del deposito munizioni di Chiesuole di Noceto (PR), ad opera del reggimento genio ferrovieri di Castel Maggiore.

Lavori di viabilità realizzati grazie all’impiego della capacità Campalgenio dell’Esercito Italiano

​Nei giorni scorsi, sono terminati i lavori di manutenzione straordinaria della viabilità interna dell'Accademia Militare di Modena, della caserma "Fabrizi", della caserma "Pisacane" e la realizzazione ex-novo della viabilità perimetrale del deposito munizioni ed esplosivi "Guido Fossa" di Chiesuole di Noceto in provincia di Parma, ad opera della componente "strutture orizzontali" del Reggimento Genio Ferrovieri di Castel Maggiore.


Il Generale di Brigata Rodolfo Sganga, Comandante dell'Istituto di Formazione, ha voluto congratularsi con il Comandante del reggimento genio ferrovieri, colonnello Emilio Giglio e con tutti i genieri del reggimento per la professionalità profusa e per le competenze dimostrate, con un simbolico taglio del nastro a conclusione dei lavori presso la prestigiosa Accademia Militare.

Le attività, condotte nel pieno rispetto delle misure governative di contenimento e contrasto alla diffusione del CoViD-19, hanno avuto una durata complessiva di 100 giornate lavorative, che hanno visto i ferrovieri cimentarsi con le varie fasi di rifacimento della pavimentazione stradale in conglomerato bituminoso e delle relative opere complementari di raccolta delle acque meteoriche, nonchè la realizzazione della segnaletica orizzontale presso le strutture militari del modenese.

Inoltre, presso il deposito munizioni di Noceto, sono stati conclusi in 150 giorni, i lavori di realizzazione di una strada in terra stabilizzata della lunghezza di circa 5 km, con sezioni sia in trincea che a mezza costa e di opere complementari come la posa in opere di manufatti scatolari (c.d. culvert) per la canalizzazione delle acque e il consolidamento delle scarpate.

Tutte le opere realizzate dai genieri del reggimento ferrovieri si inquadrano nell'ambito delle attività di concorso a favore di altri Enti dell'Esercito, che il reparto, con altre unità della Brigata Genio, conduce quale "organo esecutivo" mediante la capacità di Campalgenio, che consiste nella gestione in proprio di un intervento infrastrutturale: dalla progettazione all'affidamento e all'esecuzione dei lavori, con maestranze militari sia per il mantenimento delle infrastrutture militari che per il potenziamento/ammodernamento di nuove realizzazioni.

condividi: