fonte: COMFOTER di Supporto

Condividi su Linkedin

Il Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto al 121° Reggimento Artiglieria Controaerei “RAVENNA” di Bologna.

Il Generale Scala si congratula con il personale del 121° Reggimento per l’impegno e la professionalità

​Questa mattina il Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto, Generale di Corpo d’Armata Massimo Scala, si è recato presso la caserma “Corrado Viali” di Bologna, sede del 121° Reggimento Artiglieria Controaerei “RAVENNA”.

L’Ufficiale, accolto dal Comandante di reggimento, Colonnello Roberto Gabrielli e dal Sottufficiale di Corpo, 1° Luogotenente Paolo Bevilacqua, dopo aver ricevuto gli onori da un picchetto in armi, ha reso omaggio alla Bandiera di Guerra del Reparto e preso parte ad un briefing illustrativo delle attività che hanno visto impegnato il 121° nell’anno appena trascorso.

Attività che vanno dalla recente cessione del comando del Raggruppamento “Emilia Romagna” nell’ambito dell’Operazione Strade Sicure, alla campagna lanci STINGER presso il Poligono Interforze di Salto di Quirra (Nu), all’impegno, dallo scorso mese di novembre, nell’operazione IGEA per la gestione di uno dei circa duecento drive through della Difesa allestito all’UNIPOL Arena di Casalecchio di Reno, fino alla sanificazione di uffici pubblici e scuole in alcuni comuni dell’Emilia Romagna.

Successivamente, il Generale Scala ha salutato il personale militare e civile del reggimento, schierato a ranghi ridotti nel pieno rispetto delle norme per il contenimento della diffusione del CoViD-19, ed i rappresentanti del Consiglio di Base di Rappresentanza (COBAR), esprimendo il proprio plauso per la professionalità e la dedizione dimostrata dagli uomini e dalle donne del 121° Reggimento negli interventi a sostegno dei cittadini e delle Istituzioni a contrasto dell’emergenza sanitaria in atto. L’incontro si è concluso con la firma dell’Albo d’Onore.

condividi: