fonte: COMFOP Nord

Protezione Civile ed Esercito insieme per igienizzare il centro storico.

Attività di igienizzazione coordinate dal Comando Forze Operative Nord

​Nella giornata di domenica scorsa a Conegliano, in provincia di Treviso, l’Esercito e la locale Protezione civile sono scesi in campo su richiesta del Sindaco Fabio Chies per igienizzare strade, marciapiedi e piazzali della città, con particolare attenzione nei punti di maggior frequentazione. L’obiettivo è, oltre a riguadagnare la possibilità di uscire con tranquillità, il contestuale riavvio delle attività produttive e la riapertura degli esercizi commerciali.


Questo sentimento di speranza è stato palpabile durante tutta l’attività, a partire dall’eccezionale sinergia, sin dalla fase di pianificazione, tra le squadre della Protezione Civile comunale, rinforzata dalle locali sezioni dell’Associazione Nazionale Alpini e dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo e i militari dell’Esercito.


L’igienizzazione della città è iniziata alle 9 con lo spiegamento di circa 80 militari appartenenti ai nuclei bonificatori del 3° reggimento artiglieria terrestre da montagna, del reggimento logistico “Pozzuolo del Friuli”, dell’8° reggimento alpini e del 7° reggimento trasmissioni. I militari organizzati in nove nuclei hanno impiegato un’apparecchiatura, il Sanijet C921, in grado di erogare vapore secco ad alta pressione fino a 190 gradi. Particolare attenzione è stata riservata ai luoghi strategici, come la stazione ferroviaria e i suoi dintorni, igienizzati da cima a fondo comprese le rastrelliere per le biciclette, le pensiline dei bus, i muri perimetrali esterni delle case di riposo e dell'ospedale.


Le operazioni, concluse nel pomeriggio di domenica e coordinate dal Comando Forze Operative Nord di Padova, riprenderanno venerdì quando personale del reggimento logistico “Pozzuolo del Friuli” sanificherà le sedi municipali. 

condividi: