fonte: COMFOP Sud

La valorizzazione e la promozione del patrimonio culturale all'interno delle strutture militari.

Lo sforzo congiunto Esercito-Soprintendenza BCA nel rispetto del patrimonio pubblico

​Venerdì 21 settembre, nei saloni del Circolo Unificato di Presidio di Palermo, il Comando Militare dell'Esercito in Sicilia ha ospitato una conferenza promossa dalla Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali, dedicata al restauro di alcuni affreschi seicenteschi ritrovati all'interno dell'antico chiostro dell'ex convento dei frati minori di San Francesco di Paola, oggi caserma "Ruggero Settimo". 


"L'arte di condividere" - questo il titolo dell'iniziativa - rientra fra le manifestazioni connesse con le Giornate Europee del Patrimonio e racconta le fasi del progetto, tuttora in corso, dal ritrovamento, avvenuto lo scorso anno durante alcuni lavori di recupero di aree dismesse, al delicato restauro conservativo, fino alla conclusiva opera di valorizzazione della porzione di portico che ospita le opere.


"Uno sforzo congiunto nato dal profondo rispetto per l'arte e per il patrimonio pubblico dimostrata dai militari e dal genuino spirito di servizio con cui i professionisti della Soprintendenza hanno accolto il delicato impegno" - è stato il messaggio centrale della conferenza. "La sinergica collaborazione tra le due Istituzioni" - ha annunciato la Soprintendenza - "non finisce certo con questo progetto". 


E' infatti in via di pianificazione a breve termine anche il montaggio e la ricollocazione di un antico portale gotico catalano che troverà dimora nel chiostro di palazzo Sclafani, uno dei più bei monumenti palermitani in custodia all'Esercito Italiano. Al termine dell'incontro le autorità e il pubblico intervenuti hanno potuto ammirare le opere in via di restauro.

condividi: