Condividi su Linkedin

Reparti della Brigata “Sassari” si addestrano contro attacchi di tipo Chimico, Biologico, Radioattivo a Nucleare in scenario Warfighting.

Tutti i reggimenti della Brigata Sassari sono stati coinvolti nella valutazione

Si sono concluse nei giorni scorsi le annuali prove valutative in materia Chimica Biologica Radiologica e Nucleare (CBRN) alla quale vengono sottoposte le unità dell’Esercito e che hanno visto impegnati gli operatori e il personale di tutti i Reggimenti della Brigata Sassari.

Le varie esercitazioni hanno permesso di verificare le capacità, individuali e di reparto, esprimibili dalle unità nel settore della difesa CBRN, comprendenti la bonifica operativa, il warning and reporting e il comando e controllo.

Nel corso dell’attività di autovalutazione, il personale coinvolto ha potuto affinare le procedure tecnico-tattiche e di comando e controllo da adottare in presenza di emergenze CBRN, in piena aderenza ai reali scenari operativi nei quali le varie unità della Brigata potrebbero trovarsi ad operare. Per questo motivo sono state create, nelle aree addestrative dei Reggimenti, situazioni esercitative che fossero più vicine possibile a casi concreti da fronteggiare in situazioni di emergenza.

L’attività è stata condotta nel pieno rispetto di quanto previsto per il contrasto dell’epidemia da COVID-19. ​

condividi: