Condividi su Linkedin

L’Esercito ha partecipato con i suoi assetti all’esercitazione di Protezione Civile in cui si è simulato un incendio boschivo tra i Comuni di Ruoti e Potenza.

Testata la sinergia tra Esercito e le altre componenti del sistema di Protezione Civile

​Si è conclusa nei giorni scorsi a Ruoti (PZ), l’esercitazione di Protezione Civile denominata “Basilisca 2021”, pianificata in una riunione di coordinamento tenuta dal Prefetto di Potenza Annunziato Vardè, alla presenza del Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota.

L’esercitazione rientra in un quadro più ampio di eventi esercitativi relativi a ipotesi calamitose di rilievo locale e risponde all’esigenza di verificare sul campo le procedure operative emergenziali previste dai piani di protezione civile e le attività che l’Esercito può essere chiamato a svolgere in caso di pubbliche calamità che consentono di interagire col Sistema di Protezione Civile Nazionale di cui è parte integrante.

Lo scenario esercitativo ha previsto la simulazione di un incendio boschivo nel Comune di Ruoti, nell’area di bosco al confine col territorio di Potenza, con l’organizzazione dei soccorsi gestita dalla Prefettura di Potenza, attraverso l’attivazione di un Centro Coordinamento Soccorsi (CCS).

L’Esercito ha partecipato con 50 militari, 14 mezzi tattici, 3 mezzi commerciali e un Drone, sotto la direzione di esercitazione del Colonnello Augusto Gravante, Comandante del CME Basilicata.

Nello specifico il 7° reggimento bersaglieri di Altamura ha effettuato una cinturazione dell’area e ha controllato la viabilità, il 21° reggimento genio “Guastatori” di Caserta ha liberato, con una macchina movimento terra, la strada che dal Comune di Ruoti conduce alla località interessata dall’incendio ed ha realizzato delle trincee tagliafuoco per impedire il propagarsi delle fiamme, mentre grazie all’impiego del Drone (Aeroplano a Pilotaggio Remoto) del 41° reggimento “Cordenons” è stato possibile monitorare l’area dell’esercitazione e analizzare e trasmettere in tempo reale le immagini al Centro Coordinamento Soccorsi della Prefettura di Potenza.

L’esercitazione si è conclusa con la simulazione dell’evacuazione delle persone minacciate dall’incendio che sono state accolte e assistite nel centro polifunzionale del Comune di Ruoti.

condividi: