fonte: COMFORDOT

Condividi su Linkedin

Al Centro Ippico Militare della Scuola di Cavalleria si conclude l’addestramento equestre dei Marescialli.

In pochi mesi, dal “battesimo della sella” alla ripresa valutativa di Dressage

​Nei giorni scorsi, presso la caserma “Caprilli”, sede del Centro Ippico Militare della Scuola di Cavalleria, i Marescialli del XXI Corso “Esempio” hanno eseguito una prova di Dressage, esame conclusivo dell’addestramento equestre, che completa il percorso di specializzazione d’Arma.

L’attività, svolta in notturna, consisteva in una ripresa di addestramento, denominata “invito al Dressage 30”, condotta a turno dai Sottufficiali, nel rettangolo 20x40 allestito all’interno del campo gara.

In particolare, l’esercizio mirava a verificare l’apprendimento degli obiettivi del corso, ovvero la “formazione dell’assetto”, le doti di equilibrio e la capacità di controllo razionale del cavallo, attraverso figure di maneggio, con talune transizioni e variazioni all’interno del perimetro prefissato.

L’esecuzione del percorso è stata esaminata da una commissione presieduta dal Comandante della Scuola di Cavalleria, Generale di Brigata Claudio Dei, e costituita dal Presidente del Consiglio Locale di Cavalleria Paolo De Lorenzo, dal Comandante del Reggimento Addestrativo, Colonnello Arcangelo Moro e dal Capo Centro Ippico Militare, Tenente Colonello Cosimo Ariodante.

Al termine dell’esercizio, piena soddisfazione è stata espressa dal Comandante dell’Istituto di Formazione per l’impegno e i risultati conseguiti dai Marescialli del XXI Corso; traguardo raggiunto con maggiore gratificazione, tenuto conto che la prova di esame finale è stata svolta a pochi mesi dal “battesimo della sella”.

I Marescialli dell’Arma di Cavalleria concluderanno a breve la fase di specializzazione, rientreranno alla Scuola Sottufficiali di Viterbo per il conseguimento della laurea e, nel mese di agosto, raggiungeranno i reparti della Forza Armata.

condividi: