Condividi su Linkedin

Riconoscimento della città di Maniago agli autieri dell’Esercito

La cerimonia di conferimento in Piazza Italia, alla presenza del Sindaco di Maniago e del Comandante della Brigata “Ariete”

​Nei giorni scorsi si è svolta a Maniago, nella suggestiva cornice della centrale piazza Italia, la cerimonia ufficiale di conferimento della Cittadinanza Onoraria al Reggimento logistico “Ariete”, in attuazione della decisione assunta all’unanimità dal Consiglio Comunale di Maniago lo scorso 2 agosto, che ha riconosciuto i forti legami tra il reparto degli autieri e la comunità maniaghese e, soprattutto, l’importante contributo fornito alla città durante l’emergenza COVID-19.

Il Sindaco di Maniago, Dottor Andrea Carli, ha assegnato l’onorificenza al Comandante di Reggimento, Colonnello Carlo Tornaboni, alla presenza del Generale di Brigata Roberto Banci, Comandante della 132^ Brigata corazzata “Ariete”, di numerose autorità civili e militari e di una rappresentanza di studenti degli istituti scolastici del comprensorio maniaghese.

Nel pronunciare la formula del conferimento della cittadinanza onoraria, il Sindaco di Maniago ha motivato il riconoscimento “per il costante impegno nelle operazioni di servizio civile e umanitario in ambito nazionale e internazionale e per il legame di reciproca identificazione tra Reggimento logistico “Ariete” e comunità di Maniago, divenuto saldo negli anni, grazie ai numerosi momenti di collaborazione fattiva e concreta in occasione di attività ed eventi tenutisi nel territorio, in particolare durante il recente periodo di pandemia da Covid-19, in cui i cittadini maniaghesi hanno potuto apprezzare la concreta vicinanza e lo spirito di servizio del Reggimento logistico “Ariete” di stanza presso la Caserma Baldassarre di Maniago”.

Il Reggimento logistico “Ariete”, nel difficile periodo della pandemia, ha assicurato, tra l’altro, il proprio sostegno alla comunità di Maniago, supportando, con il proprio personale, la gestione del locale Drive-through Difesa per l’esecuzione dei tamponi e proseguendo, con l’assistenza alle attività del centro vaccinale, tutt’ora in corso. L’unità ha inoltre garantito, sempre nel periodo della pandemia, il proprio supporto nelle operazioni di sanificazione di strutture ed edifici pubblici, ove richiesto.

Nel corso della cerimonia, che si è svolta nel rispetto delle misure di protezione e prevenzione imposte dall’attuale emergenza epidemiologica, è stato ricordato anche il Caporal Maggiore Capo Gaetano Tuccillo, effettivo al reparto, rimasto vittima nel 2011 di un attentato durante lo svolgimento di un’attività operativa in Afghanistan.

Il Reggimento logistico “Ariete” è l’unità dell’Esercito deputata al supporto tecnico e logistico della 132^ Brigata corazzata “Ariete”. Fedele al proprio motto “Sempre e meglio”, ha partecipato, con i propri assetti, a tutte le più importanti attività operative e addestrative condotte dall’”Ariete”, in territorio nazionale e all’estero.

condividi: