fonte: COMLOG

A chiudere i lavori, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale Salvatore Farina.

A Napoli si chiude la due giorni di lavori sugli sviluppi evolutivi dell’attuale

​Alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina si sono conclusi i lavori degli Stati Generali della Logistica Militare, organizzati dal Comando Logistico dell’Esercito, che hanno visti impegnati per due giorni, a Napoli, presso l’Aula Magna della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, i rappresentanti delle Forze Armate e dell’industria. 

Lo scopo dell’attività è stato quello di delineare i possibili sviluppi evolutivi dell’attuale organizzazione logistica militare al fine di renderla più aderente alla propria missione sia in contesti operativi sia in guarnigione, ricercando anche ogni possibile sinergia con le altre Forze Armate e il mondo industriale della Difesa, nell’ottica di una maggiore integrazione, economicità, dinamicità, ed efficacia.

Un appuntamento fondato sulla necessità di avviare un coordinamento dell’architettura logistica del Comparto Difesa, concretamente propositivo per il potenziamento e lo sviluppo del “Sistema Paese”.

I lavori dell’ultima giornata sono stati aperti dal Sindaco di Napoli, Dr. Luigi Demagistris e dal Comandante Logistico dell’Esercito, Generale Luigi Francesco De Leverano ed hanno visto le interessanti presentazioni delle aziende che hanno preso parte ai lavori. 

Unanime le considerazioni delle aziende sulla necessità del “fare rete” “fare sistema” con tutti i principali attori che si occupano di logistica, e non solo, nel Paese; l’interazione, quindi, tra le Forze Armate, gli altri Dicasteri e le Agenzie\Industrie della Difesa quale straordinario vantaggio competitivo per l’assolvimento dei compiti istituzionali. Un evento vissuto come grande opportunità di conoscenza, confronto reciproco e condivisione delle “best practices”. 

La logistica, ha evidenziato il Comandante Logistico dell’Esercito, Generale De Leverano, “deve orientarsi ai concetti tipici dell’industria 4.0 con l’infologistica quale strumento indispensabile  per  la gestione delle informazioni, il monitoraggio e l’ analisi dei processi logistici”.

A concludere i lavori il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina che ha sottolineato quanto sia fondamentale portare avanti nuove tecnologie che diano un ritorno importante al sistema Paese e indicando la logistica quale componente imprescindibile, senza la quale non c'è comandante che possa esprimere la sua capacità operativa.

condividi: