fonte: COMFOP Nord

Il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, visita alcuni comandi dislocati a Firenze e Pisa.

Il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito nelle Caserme di Firenze e Pisa

​Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, ha visitato alcuni comandi presenti in Toscana. L’Alto Ufficiale ha iniziato la sua visita istituzionale a Firenze giungendo a Palazzo Vecchio, dove è stato ricevuto dal sindaco, Dario Nardella, con il quale si è intrattenuto brevemente a colloquio.


A seguire, il Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina ha raggiunto la caserma "Predieri" di Rovezzano ove è stato accolto dal Comandante della Divisione "Friuli", Generale di Divisione Carlo Lamanna, e dove ha incontrato tutto il personale militare e civile del complesso militare, al quale ha rivolto alcune parole di saluto e di augurio per il futuro.


La visita è proseguita con una riunione alla presenza di tutto lo staff del Comando Divisione nel corso della quale è stato aggiornato su tutte le attività operative e addestrative e sugli importanti lavori di adeguamento e miglioramento dei fabbricati e degli impianti della Caserma “Predieri”, sede del Comando.


Al termine, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ha lasciato Firenze alla volta di Pisa, ove ha incontrato i comandanti e il personale della Brigata Paracadutisti "Folgore" e del Comando Forze Speciali dell'Esercito. Alla Brigata “Folgore” è stato accolto dal Comandante, il Generale di Brigata Rodolfo Sganga, il quale, durante la presentazione, ha esposto le molteplici attività operative, addestrative e logistiche che vedono interessata la Grande Unità.


Il Capo di Stato Maggiore ha concluso la visita alla Brigata "Folgore" incontrando il personale al quale ha espresso parole di elogio. Proseguendo la visita dei reparti dislocati nella città di Pisa il Generale Farina è stato ricevuto dal Comandante del Comando Forze Speciali dell'Esercito (COMFOSE), Generale di Brigata Ivan Caruso, che ha illustrato il punto di situazione del Comparto Operazioni Speciali, delineando tutti gli aspetti salienti delle attività addestrative e formative correnti e programmate nel prossimo futuro.


Il Capo di Stato Maggiore ha avuto parole di elevato apprezzamento per il livello addestrativo, organizzativo e funzionale raggiunto. Il COMFOSE è una recente realtà dell’Esercito Italiano che ha il compito di coordinare ed armonizzare tutte le attività addestrative ed esercitative dei reggimenti che da esso dipendono, il 9° Reggimento d’Assalto Paracadutisti “Col Moschin”, il 185° Reggimento Ricognizione Acquisizione Obiettivi “Folgore”, il 4° Reggimento Alpini Paracadutisti “Ranger” ed il 28° Reggimento Comunicazioni Operative “Pavia”.

condividi: