fonte: Stato Maggiore Esercito

Condividi su Linkedin

Visita del Generale Serino all’Istituto Geografico Militare e inaugurazione del nuovo chiostro del Circolo Unificato di Firenze.

160 anni di cultura al servizio del Paese

​Si è svolta ieri, nel pieno rispetto delle normative per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, la visita del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Pietro Serino, all’Istituto Geografico Militare (IGM) e successivamente al Circolo Unificato di Firenze.

Il Generale Serino è stato accolto dal Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano, Comandante Militare della Capitale e dal Generale di Divisione Pietro Tornabene, Comandante dell’Istituto.

Dopo aver ricevuto un briefing conoscitivo riguardante i numerosi e diversificati compiti di cui l’IGM è responsabile sia per gli aspetti di natura prettamente militare sia per quelli a connotazione civile, il Capo di SME ha incontrato il personale che, nonostante l’emergenza sanitaria, non ha mai smesso di dare il proprio essenziale contributo nell’assolvimento dei compiti istituzionali, unitamente al Consiglio Base di Rappresentanza (COBAR) e alla Rappresentanza Sindacale Aziendale (RSA). Il Generale Serino nel suo indirizzo di saluto ha espresso parole di apprezzamento sottolineando come:”Questo tempio della cultura e del sapere dell’uomo rapisce e lascia incantati. Ciò è possibile grazie all’opera e alla passione del Comandante e dei Quadri civili e militari dell’IGM. Il legame indissolubile tra cartografia e professione della armi è ben testimoniato dall’avere, l’Esercito e questo Istituto, la stessa età: 160 anni! Grazie per quello che fate e per l’Amore con cui lo fate!”

Successivamente, la visita è proseguita presso il Museo storico della Cartografia Italiana e all’interno dell’antica biblioteca, dove è stato firmato l’Albo d’Onore.

Il Generale Castellano, ha ringraziato il Capo di Stato Maggiore per la visita istituzionale e per “il tangibile riconoscimento dell’operato dell’IGM che gratifica tutto il personale costantemente impegnato con passione e spirito di servizio confermando la peculiare specificità dell’ente cartografico dello Stato che si posiziona quale eccellenza di settore nel panorama europeo”.

L'Istituto Geografico Militare ha il compito di fornire supporto geotopocartografico alle unità e ai Comandi dell'Esercito svolgendo le funzioni di ente cartografico dello Stato, operando quindi per assicurare ai numerosi utenti, sia pubblici sia privati, prodotti cartografici che offrano la totale garanzia, in termini di contenuti e di ufficialità, per la descrizione del territorio.

A seguire il Generale Serino, unitamente al Generale Castellano, si è recato presso il complesso alloggiativo “San Jacopo a Ripoli”, dove è stato inaugurato il chiostro del Circolo Unificato, con il simbolico taglio del nastro, al termine dei lavori di riqualificazione.

Nell’ambito delle iniziative volte a incrementare il benessere del personale dipendente, lo Stato Maggiore dell’Esercito ha avviato un’intensa attività orientata alla rivitalizzazione degli Organismi di Protezione Sociale che rappresentano un asset strategico dell’intero comparto. Gli interventi di ristrutturazione, che hanno riguardato l’area scoperta del chiostro, il loggiato e il terrazzo, assicureranno un maggiore livello qualitativo dei servizi offerti all’utenza che potrà beneficiare di spazi d’accoglienza rinnovati e adeguati agli standard di sicurezza previsti.

condividi: