fonte: COMFOP Sud

Workshop di Virtual Battle Space 3 al 152° reggimento della Brigata "Sassari".

Le esercitazioni "virtual" ottimizzano l'addestramento a impatto ambientale zero

​Si è svolto nella scorsa settimana, presso la Caserma Gonzaga di Sassari, il primo workshop sulla nuova piattaforma di combattimento simulato chiamato Virtual Battle Space 3, recentemente assegnato dallo Stato Maggiore dell’Esercito.


Il 152° Reggimento fanteria “Sassari”, unità alla quale è stata affidata la gestione del sistema in ambito Brigata, in stretta collaborazione con la Scuola Sottufficiali dell’Esercito, ha infatti  organizzato un seminario di apprendimento finalizzato non solo alla conoscenza del nuovo sistema, ma anche all’effettuazione di attività pratiche ed esperienziali per gettare le basi per la costituzione di un gruppo di formatori, inquadrati nei vari reggimenti, in grado di sfruttare al meglio le potenzialità del simulatore.


Gli specialisti della Scuola Sottufficiali dell’Esercito hanno trasmesso le loro conoscenze ad un gruppo di Ufficiali, Sottufficiali e Graduati della “Sassari”, in modo da rendere le unità della Brigata in grado di condurre in autonomia esercitazioni di tipo Virtual a livello Squadra e Plotone.


L’attività è in linea con il concetto di “addestramento e approntamento sostenibile” espresso dal Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, che costituisce una delle cinque sfide della Forza Armata. Tale capacità addestrativa, grazie alla simulazione di attività reali caratteristiche dell’ambiente operativo, permette di preparare il personale alle future missioni all’estero ottimizzando le risorse e i tempi di approntamento, generando al contempo un impatto ambientale pari a zero.


Le citate attività di simulazione di tipo Virtual si collocano in un iter addestrativo che vedrà il suo culmine con la condotta delle previste esercitazioni a fuoco propedeutiche all’immissione nei Teatri Operativi.

condividi: