Condividi su Linkedin

Comando Militare Esercito Sardegna e Prefetture della Regione Sardegna hanno testato la capacità di operare congiuntamente in fase emergenziale complessa.

Addestramento e sinergia per migliorare la capacità d’intervento in caso di emergenza in Sardegna

​Si è conclusa oggi la Various Disaster Relief Exercise (VARDIREX) denominata “Bentu Estu 2021” organizzata dal Comando Militare Esercito Sardegna in collaborazione con le Prefetture di Cagliari, Sassari, Nuoro e Oristano.

L’esercitazione, alla sua seconda edizione, ha visto nei giorni scorsi le quattro Prefetture della Regione Sardegna impegnate in complesse simulazioni di situazioni emergenziali che hanno coinvolto tutte le componenti di Protezione Civile (Vigili del Fuoco, Corpo Forestale e Vigilanza Ambientale, Croce Rossa Militare, Forze di Polizia e Pronto Soccorso Emergenze del 118), con il coordinamento del Comando Militare Esercito Sardegna.

Durante l’esercitazione sono state testate e validate sul terreno: la capacità di pianificazione di contingenza e di coordinamento tra tutte le componenti, civili e militari, intervenute per fronteggiare le complesse e dinamiche situazioni di pericolo imminente concepite in fase di pianificazione delle attività.

Scopo delle esercitazioni “Bentu Estu” – Series è quello di addestrare e integrare gli assetti di Protezione Civile per fronteggiare le situazioni emergenziali che sempre più frequentemente si verificano sul territorio nazionale e, al contempo, svolgere attività sperimentali per l’impiego di mezzi e materiali, quali i droni, che risultano particolarmente utili in questo tipo di attività.

“Le attività sperimentali hanno fornito riscontri importanti e incoraggianti” ha affermato il Gen. D. Olla, Comandante Militare dell’Esercito in Sardegna e Direttore dell’esercitazione, “grazie alle potenzialità uniche offerte dal poligono di Capo Teulada e dal suo Centro di Addestramento Tattico (CAT) che consente di realizzare scenari estremamente realistici in grado di verificare e valutare le performance degli assetti, al fine di migliorarne l’efficacia e la tempestività d’intervento in caso reale”.

Alla giornata conclusiva ha partecipato il Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Stefania Pucciarelli che, nel tirare le somme dell’edizione 2021, ha tenuto ad evidenziare come “Le attività condotte con successo nel corso di questa esercitazione sono il frutto, non solo delle generose energie messo in campo per realizzare un virtuoso gioco di squadra, ma, prima ancora, di quell’essenziale processo di formazione e addestramento, individuale e di gruppo, particolarmente faticoso, rigoroso, serrato ed impegnativo, svolto nell’ambito delle rispettive organizzazioni di riferimento. Dietro i brillanti risultati di questa esercitazione dimostrativa congiunta ci sono servitori delle Istituzioni che hanno deciso di mettersi a disposizione della collettività, con professionalità e senso dello Stato; senza risparmio di energie” – ha concluso il Sottosegretario Pucciarelli.

Erano inoltre presenti il Comandante delle Forze Operative Sud, Gen. C.A. Giuseppenicola Tota, il Vice Comandante delle Forze Operative Terrestri e Comando Operativo Esercito, Gen. C.A. Carlo Lamanna, il Comandante del Centro Simulazione e Validazione dell'Esercito, Gen. D. Claudio Minghetti, le più alte cariche istituzionali civili e militari della Regione Sardegna e l’On. Salvatore Deidda, componente della Commissione Difesa della Camera.

condividi: