fonte: Comando Truppe Alpine

Condividi su Linkedin

 Esercitazione “Heartbreak Ridge” per mantenere alto il livello di operatività in ambiente montano invernale.

Addestramento di specialità a Vipiteno per il 5° Reggimento Alpini

​Si è appena conclusa un’importante esercitazione per il personale del 5° Reggimento Alpini di Vipiteno che, nel corso di un’attività continuativa di 48 ore, ha voluto mettere alla prova le capacità acquisite al termine di un periodo di addestramento intenso e tipico dei reparti delle Truppe Alpine dell’Esercito. Nel pieno rispetto delle norme per il contenimento del Covid-19, circa un centinaio di militari del 5° Reggimento Alpini della Brigata “Julia” hanno svolto un ciclo addestrativo della durata di 9 settimane, che si sono concluse con l’esercitazione “Heartbreak Ridge”, in cui i militari si sono cimentati in numerose attività, peculiari della specialità di appartenenza.

In due giorni di attività continuative, i militari hanno percorso circa 50 km appiedati, sugli sci o indossando racchette da neve, a seconda del terreno. Lungo lo sviluppo dell’itinerario, sono state svolte diverse attività tecnico-tattiche, quali poligoni di tiro con le armi portatili, attività di orienteering, di primo soccorso e trasporto di ferito; ma non sono mancate le attività peculiari della specialità alpina, a rimarcare l’importanza di mantenere un alto livello di addestramento e di capacità operative per poter operare al meglio – e in sicurezza – in ambiente montano: i militari si sono infatti addestrati alla ricerca di personale travolto da valanga mediante i dispositivi e gli equipaggiamenti in dotazione agli alpini, e al superamento di ostacoli mediante l’utilizzo delle basilari tecniche di alpinismo, la cui conoscenza è indispensabile per affrontare con sicurezza terreni impervi e compartimentati.

L’attività ha inoltre permesso di addestrare anche il personale della Compagnia Comando e Supporto Logistico, che ha provveduto ad assicurare i servizi essenziali al personale esercitato grazie allo schieramento di cucine campali, attendamenti e moduli servizi igienici, continuando ad esercitare con regolarità la capacità di poter svolgere operazioni in piena autonomia per un determinato periodo di tempo.

condividi: